Giovedì, 13 Maggio 2021
Cronaca

Anziano ucciso e dato alle fiamme L'assassino si suicida in carcere

L'omicida di Guerrino Bissacco, morto nel giugno del 2007, era stato condannato all'ergastolo. Rinchiuso nella casa di reclusione Opera di Milano, nella tarda serata di venerdì, il 39enne romeno si è tolto la vita

Il carcere Opera di Milano

La Corte di Assise d'Appello di Venezia lo aveva condannato, nel giugno 2013, all’ergastolo per avere ucciso, la sera del 6 giugno 2007, Guerrino Bissacco, l'anziano vicino di casa, nella sua abitazione a Due Carrare.

SUICIDIO IN CARCERE. Nella tarda serata di venerdì, il 39enne romeno si è tolto la vita impiccandosi nella sua cella del carcere di Milano Opera. Lo comunica il segretario generale del Sindacato autonomo di polizia penitenziaria (Sappe), Donato Capece.

L'OMICIDIO. Quel drammatico giorno, l'assassino di Bissacco avrebbe voluto rubare la targa dell'auto della sua vittima, per rendere la propria vettura irrintracciabile. Il romeno infatti si stava preparando alla fuga in patria dove voleva trascinare la fidanzata - che non voleva più sposarlo - rapendola dal night club dove lavorava a Rovigo. Ma quella sera qualcosa era andato storto: l'anziano aveva avvertito dei rumori nel garage della propria abitazione ed era sceso a controllare. Il ladro, a quel punto, colto in flagrante e riconosciuto, aveva perso il controllo, aveva colpito in testa con una mazza l'anziano, e lo aveva portato in camera da letto, per poi soffocarlo e dare alle fiamme la casa nel tentativo di far sparire le prove.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anziano ucciso e dato alle fiamme L'assassino si suicida in carcere

PadovaOggi è in caricamento