menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I rilievi

I rilievi

Piove, testa fracassata nel casolare: 2 arresti per l'omicidio del balordo

Il delitto risale al 14 maggio scorso, quando un marocchino rinvenne in un vecchio rudere il corpo in avanzato stato di decomposizione di un giovane magrebino. A seguito di indagine, in manette sono finiti due connazionali

Un anno di indagini che ha dato i suoi frutti. Secondo i carabinieri del nucleo investigativo del comando provinciale di Padova che si sono occupati del caso, hanno finalmente un nome e un cognome i responsabili dell'efferato omicidio di un marocchino 27enne, Mhammed Choufaoui, consumatosi un anno fa in un vecchio casolare abbandonato di via Rusteghello a Piove di Sacco e ricovero di fortuna per immigrati irregolari.

2 ARRESTI. L'arresto dei due connazionali presunti colpevoli è avvenuto nella notte. Il gip del tribunale di Padova, Paola Cameran, concordando con gli elementi raccolti dagli investigatori nella richiesta presentata dal sostituto procuratore Renza Cescon, ha emesso un’ordinanza di custodia cautelare in carcere che è stata eseguita questa notte nei confronti dei due extracomunitari con dimora a Padova.


IL FATTO. Il 14 maggio dello scorso anno, un marocchino appena rientrato in Italia, cercando riparo nel vecchio rudere, dove aveva già alloggiato diverso tempo prima, aveva fatto la macabra scoperta di un corpo di un giovane magrebino in avanzato stato di decomposizione. Il cadavere, privo di documenti, era a torso nudo, con la testa fracassata, tra bottiglie di birra e sedie rotte. Gli schizzi di sangue raggiungevano perfino il soffitto. In poche ore, grazie alle impronte prelevate dalla salma, gli specialisti della sezione Investigazioni scientifiche dell’arma erano riusciti a risalire all’identità dell’extracomunitario, clandestino e disoccupato, consentendo di ricostruire le sue frequentazioni e gli eventi che lo avevano portato a quella tragica fine. Una storia – quella ricostruita dagli inquirenti - di disagio sociale tra i tanti immigrati, spesso irregolari, che trovano rifugio in alloggi di fortuna e che, di frequente, si abbandonano al pesante consumo di bevande alcoliche.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento