Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca Santa Giustina in Colle

Omicidio stradale, Zaia accoglie l'appello della madre di Giulia

Il presidente della Regione risponde al genitore della giovane 21enne di Santa Giustina in Colle investita e trascinata a lungo da un Suv il 31 maggio scorso, che gli chiede di sostenere l'introduzione del reato

“L’orribile tragedia di Giulia Spinello costituisce un dolore insopprimibile per la sua famiglia e per tutti coloro che l’hanno conosciuta e amata, ma la richiesta della mamma, che ho incontrato tempo fa non è rimasta lettera morta”. Con queste parole, il presidente della Regione del Veneto Luca Zaia risponde all’appello della madre della giovane 21enne di Santa Giustina in Colle investita e trascinata a lungo da un Suv il 31 maggio scorso, che gli chiede di sostenere l’introduzione del reato di omicidio stradale.

PROPOSTA DI LEGGE. “Ho già dato incarico all’avvocatura regionale – rivela Zaia – di studiare e preparare una proposta di normativa per l’introduzione nel nostro ordinamento di questo reato. Non appena sarà definita la sottoporremo ai competenti livelli istituzionali e sarò in primissima fila per fare tutte le pressioni possibili perché si faccia presto. È inammissibile – conclude Zaia – che per la strada girino veri e propri potenziali assassini alla guida sotto l’effetto di alcol, droghe e quant’altro di peggio e che non esista una punizione commisurata al comportamento”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio stradale, Zaia accoglie l'appello della madre di Giulia

PadovaOggi è in caricamento