rotate-mobile
Sabato, 22 Giugno 2024
Cronaca Montagnana / Via Brancaglia

Omicidio-suicidio a Montagnana Accoltella la moglie e s'impicca

La tragedia martedì pomeriggio in via Brancaglia. Un 81enne ha sferrato tre fendenti mortali alla consorte 80enne che si trovava sul divano, poi ha chiamato le forze dell'ordine e infine si è tolto la vita in garage

Lei soffriva di una grave insufficienza respiratoria cronica, trattata con ossigenoterapia, che lui non riusciva ad accettare. Sembra sia questa la causa scatenante l'omicidio-suicidio avvenuto martedì pomeriggio in via Brancaglia a Montagnana.

A MENTE FREDDA. L'efferato dramma si è consumato alle 17.15. Protagonista un anziano di 81 anni, Pietro Zaramella, che, impugnato un lungo coltello da cucina da 25 centimetri dotato di un'ampia lama lo ha conficcato per ben tre volte contro l'addome e il petto della moglie 80enne, Edda Rossetto, che si trovava sul divano all'ingresso dell'abitazione. Uccisa la consorte, l'uomo ha chiamato il 113, riferendo a sangue freddo del delitto appena commesso e annunciando che si sarebbe ammazzato a sua volta. Ha quindi portato a compimento il suo piano, dirigendosi in una baracca vicino alla casa adibita a garage dove si è legato una corda attorno al collo e si è tolto la vita. All'arrivo dei militari dell'arma l'anziano era già morto, così come la povera moglie.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio-suicidio a Montagnana Accoltella la moglie e s'impicca

PadovaOggi è in caricamento