menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il luogo del delitto

Il luogo del delitto

Omicidio Trebaseleghe, l'assassino non è più in pericolo di vita: voleva riconquistarla

Luigi Sibilio era originario del Napoletano e aveva trovato lavoro da poco nel Padovano. I conoscenti: "In paese non era conosciuto, non si sapeva della loro relazione. Un dispiacere, lei era una ragazza molto simpatica"

L'omicidio di Trebaseleghe ha sconvolto un'intera comunità, raramente travolta da casi efferati di questo tipo.

LE PAROLE DELL'EX COMPAGNO DI SCUOLA

L'OMICIDA. L'omicida Luigi Sibilio, attualmente ricoverato all'ospedale di Padova, ma dopo l'operazione non più in pericolo di vita. Giovedì, dopo aver accoltellato a morte la cuoca Natasha Bettiolo, infatti, si è puntato il coltello al ventre e ha cominciato a colpirsi più volte. La scena che si è presentata ai passanti e alle forze dell'ordine, nel parcheggio della scuola del comune del Padovano, è stata agghiacciante: l'abitacolo della vettura, la Y dove si è consumato l'omicidio, era completamente imbrattato di sangue. Lo stesso omicida ne era comletamente ricoperto e, poichè respirava ancora, è stato soccorso e trasportato nella struttura ospedaliera del capoluogo euganeo. Da poco tempo si era trasferito a Santa Maria di Sala, nel Veneto aveva trovato lavoro come pizzaiolo. In paese non aveva stretto legami, tanto che l'amicizia con Natasha, con la quale in passato aveva stretto una relazione già troncata, non era conosciuta. Lui non si era rassegnato alla fine della loro storia, voleva tornare con lei.

"CONSERVO UN BEL RICORDO". Nella comunità i residenti sono attoniti. Un amico d'infanzia della ragazza ricorda: "Periodicamente organizzavamo delle cene con amici comuni. Era una ragazza simpatica le piaceva stare in compagnia. Anche il suo ex marito, calciatore nella squadra locale, era molto conosciuto in paese. Da qualche tempo non la vedevo più come prima perchè si era trasferita a Massanzago. Era diventata mamma da quando aveva 17 anni: di lei conservo un bel ricordo, era una mamma e una donna davvero simpatica. Una tragedia". 

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cronaca

Il Sant'Antonio di Evyrein compare in centro

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento