rotate-mobile
Venerdì, 23 Febbraio 2024
Cronaca Trebaseleghe

Omicidio Trebaseleghe, prima di morire Natasha si era difesa con forza

A pochi giorni dal delitto consumatosi nell'Alta padovana emergono alcuni dettagli dell'aggressione subita dalla cuoca 46enne da parte di Luigi Sibilio, l'uomo che per lei aveva perso la testa e che l'ha uccisa accoltellandola all'interno della sua auto

Natasha Bettiolo, la cuoca 46enne, uccisa giovedì a Trebaseleghe, aveva provato disperatamente a difendersi dal raptus omicida di Luigi Sibilio, quell'uomo che si era invaghito di lei tanto da farne un'ossessione. Come riportano i quotidiani locali tra le mani del pizzaiolo napoletano sono state anche trovate alcune ciocche di capelli della donna.

COLTELLO SOTTO LA CAMICIA. Sabato è prevista la convalida dell'arresto per omicidio volontario, anche se rimane da valutare la premeditazione. Premeditazione dettata dal fatto che il pizzaiolo napoletano si era presentato all'incontro portando con sè un coltello con una lama di quasi 20 centimetri sotto la camicia, arma che è stata rinvenuta e sequestrata insanguinata all'interno dell'auto dove si è consumato il delitto. Ulteriori risposte potranno però arrivare dall'autopsia che la procura disporrà all'inizio della prossima settimana.

INTERROGATORIO. Lunedì è invece previsto l'interrogatorio in ospedale dove Sibilio è ricoverato dopo l’operazione subita al policlinico per i due fendenti al torace e all’addome che si era procurato tentando di uccidersi.

RAPPORTI. Dalle indagini dei carabinieri risulta che Sibilio fosse a Massanzago dal 2010. I due si sarebbero conosciuti, verso la fine del 2016 e da lì lui l'avrebbe pressata con una serie di messaggi. La sorella della vittima smentisce una relazione tra i due e parla invece di "perseguitazione" dell'uomo nei confronti di Natasha. L'uomo era tornato a Napoli ma da una decina di giorni era risalito e aveva trovato un’occupazione come pizzaiolo in un locale di Santa Maria di Sala (Venezia).

FIACCOLATA. Il comune in lutto sta organizzando per una delle prossime sere una fiaccolata in ricordo di Natasha Bettiolo. Questo il post pubblicato dal primo cittadino di Trebaseleghe Lorenzo Zanon sulla pagina Facebook del Comune:"Cari cittadini di Trebaseleghe, la morte tragica di Natascia ha sconvolto tutti noi. Non ho rivelazioni sensazionali da fare, ma voglio comunicarvi che, anche a nome vostro, ho incontrato i famigliari e ho portato loro la vicinanza, la solidarietà, lo smarrimento di tutti noi. Con loro, e in sintonia con la parrocchia, abbiamo condiviso l'idea di organizzare un momento di pietà per Natascia e di riflessione sul tema della violenza sulle donne. Si svolgerà nei prossimi giorni ma il tutto è legato anche all'attività giudiziaria. So che in questi giorni, l'affetto per i figli, i genitori e tutti coloro che sono stati legati a Natascia è più grande e più profondo. Coltiviamo l'amicizia per questa famiglia alla quale possiamo dare affetto e, chi crede, una preghiera".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio Trebaseleghe, prima di morire Natasha si era difesa con forza

PadovaOggi è in caricamento