rotate-mobile
Cronaca Trebaseleghe

Omicidio Trebaseleghe, fiaccolata per Natasha: 3mila persone in corteo

La comunità padovana si è data appuntamento giovedì sera, alle ore 20.30, davanti al municipio per ricordare la cuoca 46enne uccisa giovedì scorso all'interno della sua Y10 dal pizzaiolo campano Luigi Sibilio ora in stato di fermo, accusato di omicidio volontario premeditato aggravato dai futili motivi e dalla minorata difesa della vittima

“All’origine c’è stato un atto di brutale violenza e la morte di una bella persona. Questa sera abbiamo raccolto intorno alla solarità di Natasha un rinnovato senso di comunità, un’occasione di riflessione e impegni per il futuro". A parlare è Lorenzo Zanon il sindaco di Trebaseleghe, comune che giovedì si è stretto in ricordo di Natasha Bettiolo, la 46enne cuoca di Massanzago massacrata a coltellate giovedì scorso all’interno della sua Y10 dal pizzaiolo campano Luigi Sibilio, in stato di fermo per omicidio volontario premeditato aggravato dai futili motivi e dalla minorata difesa della vittima e piantonato dagli agenti penitenziari all'ospedale di Padova dove si trova ricoverato dopo aver tentato di togliersi la vita.

LA TRAGEDIA

CORTEO. Oltre 3mila persone hanno preso parte alla fiaccolata organizzata dall'Amministrazione comunale. Una comunità intera si è stretta attorno all’ex marito, ai figli di Natasha, Nicola e Andrea, alla sorella. Il corteo ha ripercors il tragitto che va dalla chiesa al parcheggio del municipio dove la donna è stata uccisa.

AUTORITÀ. Al ricordo di Natasha ha preso parte anche il prefetto di Padova Renato Franceschelli, i sindaci di Trebaseleghe, Lorenzo Zanon, e di Massanzago, Stefano Scattolin e la consigliera Annamaria Tosatto in rappresentanza del'amministrazione di Noale (Venezia) e in qualità di presidente della commissione Pari Opportunità del Miranese.

Schermata 2017-05-26 alle 14.47.18-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio Trebaseleghe, fiaccolata per Natasha: 3mila persone in corteo

PadovaOggi è in caricamento