Ucciso l'assassino del Portello Faida di sangue nelle Filippine

Nel 2001 aveva accoltellato un connazionale a Padova. Fuggito nel Paese d'origine, era stato condannato in contumacia grazie a un teste chiave che pagò la sua testimonianza con la vita. Sabato l'omicidio a Laguna

Omicidio

È stata suggellata con l'ennesimo omicidio la fine di una lunga faida di sangue fra connazionali filippini cominciata a Padova nel 2001, quando James Britz, 46 anni, uccise a coltellate nel suo appartamento il 25enne Michael Lat, immigrato nella città euganea e residente in vicolo Portello. Come riportano i quotidiani locali, l'assassino fuggì nel Paese d'origine dove, da 12 anni, si trovava latitante. Sulla sua testa pendeva una condanna in contumacia a 24 anni di carcere. A lui si arrivò grazie a un testimone chiave, poi freddato a sua volta. Ed è probabilmente ancora una volta la vendetta il movente che ha portato martedì scorso all'uccisione del killer del Portello nella provincia di Laguna, dove Britz è stato ucciso in una sparatoria insieme al fratello e al cugino.

LA VICENDA. Rimane chiuso nel mistero il movente che il 18 marzo del 2001 spinse James Britz a uccidere il connazionale filippino Michael Lat. Il cadavere dell'uomo, che faceva il lavapiatti all'ospedale Sant'Antonio, fu ritrovato dalla moglie. Fondamentale ai fini dell'individuazione del colpevole, condannato nel 2005, si rivelò la testimonianza del cognato Gregorio Averion, addetto alle pulizie residente a Padova da più di 10 anni, sposato e con una figlia piccola. Nel 2008, durante una vacanza nel suo Paese natale Averion venne ucciso in una sparatoria studiata a tavolino. A cinque anni di distanza la vicenda si è chiusa con l'ennesima esecuzione: sempre nelle Filippine alcuni uomini hanno affiancato l'auto sulla quale James Britz viaggiava insieme al fratello Emerson e al cugino Nelson facendo fuoco. Della morte dell'omicida è stata informata la polizia di Padova in quanto titolare dell'inchiesta sull'assassinio di vicolo Portello.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vive in casa con il cadavere del fratello, morto da tre mesi: dramma nella Bassa Padovana

  • Si fa accreditare oltre 11mila euro cambiando l'Iban sulla fattura, ma il trucco online viene scoperto

  • Dramma lungo la ferrovia: trentenne muore sotto il treno vicino alla stazione

  • Vede lo scooter a bordo strada, non si accorge dell'uomo a terra e lo travolge: un morto

  • Fuggi fuggi all'Ikea: scatta l'allarme antincendio, negozio evacuato a tempo di record

  • Badante ubriaca colpisce a calci e pugni una 90enne: il vicino sente le grida e dà l'allarme

Torna su
PadovaOggi è in caricamento