menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Le forze dell'ordine durante il blitz al laboratorio tessile

Le forze dell'ordine durante il blitz al laboratorio tessile

Operai clandestini "in nero" nel laboratorio tessile cinese

Ieri il blitz dei carabinieri e dei vigili nell'attività di via Mussa a Piombino Dese. Su 34 persone orientali identificate due erano senza permesso di soggiorno e lavoravano in nero. Denunciate queste ultime e la titolare

Due lavoratori in nero senza permesso di soggiorno. Questo il bilancio del blitz eseguito ieri pomeriggio nel laboratorio tessile di via Mussa a Piombino Dese dai carabinieri della stazione locale in collaborazione con il personale del nucleo Ispettorato del lavoro di Padova e della polizia locale della federazione del Camposampierese.


LE DENUNCE. All’interno del capannone sono state identificate 34 persone cinesi delle quali 2 sono risultate clandestine e non assunte regolarmente. Nei loro confronti, M.L. di 36 anni e  D.Y. di 28 anni, è scattata la denuncia a piede libero per ingresso e soggiorno illegale in Italia. La titolare del laboratorio, X.L. di 44 anni, domiciliata a Trebaseleghe, è stata denunciata per aver impiegato manodopera clandestina.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento