menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ora di religione a scuola, piace sempre di più anche agli stranieri

Stando ai dati che arrivano dall'ufficio della Diocesi di Padova, sarebbero sempre di più i giovani di origine straniera che scelgono di partecipare all'ora di insegnamento di religione nelle scuole soprattutto nella scuola primaria e media. Novità di ieri il video rap per promuovere le iscrizioni

L’ora di religione piace di più, soprattutto agli stranieri.

SCUOLE INFANZIA. E’ questo il risultato di alcuni dati dell’ufficio della Diocesi di Padova che fotografa una leggera controtendenza rispetto agli anni passati. Parliamo soprattutto di scuole della fascia delle scuole primarie e dell’infanzia dove la partecipazione all’ora di religione è del 90%.

BOOM ALLE MEDIE. Ma la vera sorpresa è rappresentata dalla scuola secondaria di primo grado, la scuola media, dove c’è stata una notevole impennata di preferenze per l’ora di religione da parte di studenti di origine straniera: in due anni, infatti, si è passati dal 44% al 58% degli iscritti. Un segno evidente dell’integrazione di molte famiglie straniere nella società.

SCUOLE SUPERIORI. Restano un po’ deludenti i dati delle scuole superiori dove il trend resta negativo: solo l’80% degli alunni partecipa all’ora di religione. Un fatto che coinvolge, però, diversi studenti italiani e che non esclude un’inversione di tendenza in futuro partendo dai dati delle classi inferiori.

LA PROMOZIONE DELL'ORA DI RELIGIONE A TEMPO DI RAP

IL VIDEO. Anche di qui l’idea di lanciare un video rap per avvicinare i ragazzi ad un’ora scolastica che vada oltre la sola religione cattolica ma sia soprattutto un momento di confronto e discussione, come spiega don Marco Sanavio, direttore dell’Ufficio comunicazioni sociali della Diocesi di Padova: "Gli ingredienti che abbiamo voluto inserire in questa comunicazione sono la simpatia, la freschezza e il desiderio di condividere delle motivazioni per frequentare l’ora di religione cattolica, cercando di stemperare qualche pregiudizio".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Zaia: «Veneto rischia di tornare in zona arancione»

Attualità

Perquisizioni e ostacoli alle Coop: il Dap "commissaria" il Due Palazzi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento