rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Cronaca

Arriva l'ordinanza contro i profughi in case private di Bitonci: multe

Il provvedimento arriva a seguito della richiesta, già accolta da diversi privati ma osteggiata dal sindaco, di mettere a disposizione i propri alloggi per l'accoglienza di migranti a Padova. Sanzioni da 500 euro

Come annunciato nei giorni scorsi, il sindaco di Padova, Massimo Bitonci, venerdì ha firmato un'ordinanza "anti profughi". Il provvedimento arriva a seguito della richiesta, già accolta da diversi privati ma osteggiata dal primo cittadino, di mettere a disposizione i propri alloggi per l'accoglienza di migranti in arrivo in città.

L'ORDINANZA "ANTI-PROFUGHI". Il testo firmato da Bitonci, come riportano i quotidiani locali, prevede il pagamento di 500 euro di multa nel caso in cui la polizia locale, nel corso dei controlli predisposti a partire da lunedì, dovesse riscontrare situazioni non a norma in "materia di locazione di immobili urbani ad uso abitativo". In pratica gli affittuari, che dovessero o abbiano già stipulato accordi con cooperative per mettere a disposizione i propri appartamenti, sono tenuti a rispettare i vincoli stabiliti dalla normativa in fatto di salute, sicurezza, agibilità e abilità degli spazi, se non vorranno incorrere in pesanti sanzioni.

LEGA NORD, STRISCIONE CONTRO I PROFUGHI: il frate lo fa rimuovere

IL PREFETTO. Il testo dell'ordinanza è stato inviato al prefetto di Padova Patrizia Impresa, che, proprio venerdì, a seguito dell'episodio verificatosi nella notte, in cui un gruppo di profughi aveva passato la notte sulle gradinate all'esterno della questura in piazzetta Palatucci, aveva sottolineato come "nonostante il muro issato dalle amministrazioni, tante proposte di accoglienza sono arrivate invece dai privati".

PROFUGHI DORMONO FUORI DALLA QUESTURA: Guarda il video

PREFETTO, "Grande aiuto dai privati": Guarda il video

CASO PROFUGHI. Il provvedimento di Bitonci arriva non a caso in un momento in cui il tema dell'ospitalità dei migranti in città si sta facendo sempre più pressante e scottante. Da un lato governo centrale e prefetture che destinano al capoluogo e alla provincia decine di nuovi profughi per via dei continui sbarchi nel sud Italia e dall'altro il muro opposto dall'amministrazione comunale del sindaco leghista Bitonci, avvallata da gruppi di cittadini, che si oppongono all'accoglienza con una raccolta firme e fiaccolate, lamentando di avere "già dato". D'altro canto, ci sono privati che affittano le proprie abitazioni alle associazioni che gestiscono in loco la permanenza dei profughi, tra cui il caso emblematico della 90enne che, colpita dal dramma degli sbarchi, ha messo recentemente a disposizione la propria abitazione per ospitarli.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arriva l'ordinanza contro i profughi in case private di Bitonci: multe

PadovaOggi è in caricamento