Martedì, 28 Settembre 2021
Cronaca

Continua a perseguitare moglie e sei figli anche dopo la scarcerazione: 50enne ancora nei guai

Per l'uomo, già condannato nel 2016 per maltrattamenti in famiglia, è scattata l'ordinanza di divieto di avvicinamento all’abitazione

Il carcere non gli era evidentemente bastato: nel pomeriggio di mercoledì 27 maggio è stata eseguita l'ordinanza di divieto di avvicinamento all’abitazione familiare ed ai propri congiunti emessa dal Giudice per le Indagini Preliminari di Padova - su proposta della locale Procura della Repubblica - a carico di un 50enne di origini pakistane e senza fissa dimora, indiziato del reato di atti persecutori a danno della moglie e dei suoi sei figli.

I fatti

Nel 2016 l’uomo era stato condannato per il reato di maltrattamenti in famiglia, ma dopo la scarcerazione (avvenuta nel 2019) ha iniziato a recarsi insistentemente nell'abitazione della sua maxi-famiglia pretendendo con atteggiamenti violenti e minacciosi di tornare a vivere con loro. Ma non solo: con il passare dei mesi, infatti, l’uomo aveva anche cominciato a seguire la moglie e i propri figli più grandi durante i loro spostamenti per recarsi a lavoro o a scuola, presentandosi in ogni occasione aggressivo ed alterato. Gli agenti della sezione "reati contro la persona", dopo aver ricostruito e riscontrato tutta la vicenda, hanno segnalato il 50enne all'autorità giudiziaria che, condividendo le risultanze investigative, ha emesso la misura restrittiva.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Continua a perseguitare moglie e sei figli anche dopo la scarcerazione: 50enne ancora nei guai

PadovaOggi è in caricamento