menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ludopatia, scatta l'ordinanza a Padova: orari limitati per sale slot

Da mercoledì, le sale slot resteranno aperte dalle 10 alle 13 e dalle 17 alle 22. Stesso orario per l'accensione e lo spegnimento degli apparecchi nei locali autorizzati. Multe per i trasgressori da 25 a 500 euro

Scatta l'ordinanza per contrastare il fenomeno della ludopatia. A partire dal mercoledì, nuovi orari a Padova per le sale slot, e indicazioni precise per qualunque esercizio metta a disposizione apparecchi "di intrattenimento e svago con vincita in denaro".

ORARI. Il provvedimento, voluto dal sindaco Massimo Bitonci, stabilisce gli orari di apertura delle sale slot dalle 10 alle 13 e dalle 17 alle 22, tutti i giorni, compresi i festivi. Gli stessi orari dovranno essere seguiti da bar, ristoranti, hotel, tabacchi e qualsiasi esercizio commerciale autorizzato per quanto riguarda l'accensione e lo spegnimento delle slot machine "tramite apposito interruttore elettrico di ogni singolo apparecchio".

CARTELLI E MULTE. L'ordinanza, che ha lo scopo di contrastare la malattia del gioco d'azzardo, prevede inoltre che gli esercizi espongano all'esterno dei locali un cartello che indichi gli orari di apertura delle sale giochi o di funzionamento delle macchine. Inoltre dovranno essere affisse, in luogo ben visibile, targhe che avvertano dei rischi che può provocare la dipendenza dal gioco. I trasgressori saranno puniti con multe dai 25 ai 500 euro. Per casi di particolare gravità o recidiva - quando la violazione delle disposizioni sia stata commessa per due volte in un anno - l’ordinanza prevede la sanzione accessoria della sospensione dell’attività e del funzionamento delle slot machine per un periodo da uno a sette giorni.

BITONCI. "Il nostro obiettivo è quello di tutelare i minori, le famiglie e gli anziani da patologie correlate al gioco d'azzardo - ha dichiarato il sindaco - oltre a combattere l'usura e gli interessi illeciti, considerato che una slot machine su tre, secondo la commissione antimafia, è truccata. Non solo: la chiusura anticipata delle sale Bingo avrà effetti positivi anche nella lotta contro il degrado e la piccola criminalità. Spesso, questo genere di attività, finisce per essere rifugio di balordi e spacciatori che, da oggi, avranno un posto in meno in cui nascondersi. La collaborazione con il prefetto Patrizia Impresa, con cui abbiamo condiviso il testo dell'ordinanza, è stata preziosa. Insieme possiamo fare molto e mi auguro che il rapporto di fiducia e cooperazione possa proseguire".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento