Usa piazza Capitaniato come orinatoio: multa 500 euro convertita in lavori socialmente utili

Un giovane studente è stato sorpreso a fare pipì in mezzo alla strada a fine marzo scorso dalla polizia locale. Sorveglierà i parchi sfruttando l'opzione della sanzione sostitutiva

Piazza Capitaniato

I vigili lo avevano sorpreso ad impiegare piazza Capitaniato come proprio personale orinatoio. Protagonista un giovane studente padovano, che aveva scelto il suolo pubblico per soddisfare gli impellenti bisogni fisiologici, finendo per "beccarsi" una multa da 500 euro.

MULTA CONVERTITA. Sanzione che il ragazzo ha chiesto - e ottenuto - di poter convertire con 50 ore di lavori socialmente utili (sorveglierà i parchi), opzione prevista dal Regolamento di polizia urbana (un'ora di lavoro "equivale" a 10 euro di multa).

PRECEDENTI. Si tratta di un'alternativa cui sempre più multati scelgono di ricorrere: un anno fa, optò oper la sanzione sostitutiva un uomo sorpreso in compagnia di una prostituta; risalgono, invece, a novembre, maggio e giugno scorsi, tre casi analoghi di persone sorprese a fare pipì in mezzo alla strada. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Camerieri di un ristorante del centro pestati a sangue: mascella distrutta per uno dei due

  • Tre acconciature da fare prima di andare a letto per avere boccoli morbidi e voluminosi al mattino

  • Un vero regalo di Natale: musei gratis per un mese per padovani e studenti universitari

  • Sangue sulle strade padovane: frontale auto-furgone, un morto e due feriti

  • Parto di emergenza riuscito alla perfezione: la "nascita-lampo" di Ginevra a Camposampiero

  • Clio all'ombra del Santo: apre a Padova il temporary store della celebre make-up artist

Torna su
PadovaOggi è in caricamento