menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'ospedale

L'ospedale

Ospedale, un reparto apposito per curare i detenuti del Due Palazzi

E' stato approvato dal direttore dell'azienda ospedaliera Adriano Cestrone il progetto per la realizzazione nel nosocomio di una sezione dedicata ai degenti del carcere Due Palazzi. La decisione a dieci anni dalla chiusura del cosiddetto "bunker"

A dieci anni dalla chiusura del “bunker” l’Azienda ospedaliera di Padova potrebbe riaprire una sezione dell’ospedale, al Monoblocco, per curare i detenuti del carcere Due Palazzi.

IL PROGETTO. Il direttore generale dell’ospedale, Adriano Cestrone, ha già approvato il progetto per la realizzazione dell’ala dedicata, che costerà 700mila euro e che partirà già quest’anno. Il reparto al Monoblocco si rende necessario per l’alto rischio di evasione che un ricovero in reparti normali, come accade ora, può provocare.

IL "BUNKER". Dieci anni fa era stato chiuso il cosiddetto “bunker” nel quale venivano ricoverati i detenuti del carcere; un’ala che era stata definita così per la struttura (finestre blindate) e per le difficili condizioni di degenza.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento