Padova, il Centro di medicina alla guida di Villa Maria

Nuova proprietà per il rilancio della storica casa di cura convenzionata

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PadovaOggi

La proprietà di Villa Maria, Casa di cura convenzionata di Padova, a 57 anni dalla sua fondazione (1956), è ufficialmente del gruppo che fa riferimento al Centro di Medicina.

A dare la notizia è l'Amministratore delegato Vincenzo Papes: "Abbiamo avviato un dialogo che si è protratto per diversi mesi con la famiglia Volpe, che ha condiviso il piano di rilancio della struttura e che ha portato alla cessione da parte della stessa di questa storica realtà della sanità convenzionata padovana al Centro di Medicina. Un piano che ha trovato l'appoggio anche dei sindacati interni e che siamo certi troverà il gradimento della comunità padovana. La struttura continuerà a chiamarsi Villa Maria, nel nome di una tradizione che dura da oltre mezzo secolo".

Con l'ingresso di Villa Maria nella rete di strutture private e convenzionate, con una presenza capillare in tutto il Veneto Nord Orientale (Feltre, Conegliano, San Donà di Piave, Treviso e Mestre, per citare le più importanti), il Centro di Medicina porta il suo organico a 240 dipendenti e la stima degli specialisti che vi collaborano ad oltre 700.

"Questo ci consentirà di creare ulteriori sinergie e sviluppare anche a Padova quelle eccellenze che ci hanno consentito in questi anni di crescere nel campo della chirurgia refrattiva, della procreazione medicalmente assistita, della senologia diagnostica e della biologia clinica, per citare alcuni esempi - aggiunge l'amministratore delegato Vincenzo Papes - così come stiamo facendo nei nostri principali centri, anche a padova intendiamo investire in tecnologie e apparecchiature che consentano di dare ai pazienti servizi e prestazioni di alta qualità".

Torna su
PadovaOggi è in caricamento