Domenica, 21 Luglio 2024
Cronaca Stazione / Piazzale della Stazione

In Italia da appena un mese: baby pusher "pizzicato" con la cocaina

Si tratta di un diciassettenne tunisino identificato in un B&B in piazzale Stazione a Padova. Sequestrate quattro dosi di droga, il giovane è stato affidato ad una comunità

E' arrivato con un barcone in Italia lo scorso 5 ottobre. Ad un mese esatto dall'approdo in Italia è già finito nei guai con la giustizia. Ieri 6 novembre i carabinieri hanno denunciato alla Procura per i Minorenni di Venezia un diciassettenne tunisino. Il giovane dovrà rispondere dell'accusa di detenzione di sostanze stupefacenti a fini di spaccio. Non è la prima volta che a Padova le forze dell'ordine si imbattono con under 18 già aspiranti pusher per movimentare la sostanza stupefacente e arricchire i loro "padroncini".

La cronaca

Durante un servizio mirato volto a verificare la regolarità degli ospiti presenti, i carabinieri del Radiomobile hanno effettuato un controllo in un  B&B di piazzale Stazione. Alla vista dei militari un giovane, identificato poi in un tunisino di 17 anni, lì  ospite, ha cercato di disfarsi di qualcosa che teneva in un comodino. ma è stato immediatamente bloccato dai militari che hanno accertato in suo possesso la presenza di quattro dosi di cocaina. La droga è stata sequestrata. Accompagnato in caserma per la sua compiuta identificazione, è emerso che il minore, nato in Tunisia il 2006, ha fatto ingresso nel territorio italiano solo da qualche settimana, lo scorso 5 ottobre. Denunciato alla Procura per i Minorenni di Venezia per detenzione ai fini di spaccio, è stato affidato a una comunità di prima accoglienza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In Italia da appena un mese: baby pusher "pizzicato" con la cocaina
PadovaOggi è in caricamento