Cronaca

Prandina e Configliachi, ricoveri di sbandati e degrado

Ieri 12 ottobre gli agenti della sezione volanti della Questura con l'unità cinofila hanno passato in rassegna a Padova i due siti. Trovati irregolari intenti a bivaccare e irregolari sul territorio nazionale

Mentre la politica padova ancora si interroga sul futuro della Prandina, con una parte interessata a trasformarla in un polmone verde e un'altra che vorrebe farne un maxi parcheggio da mille posti, le forze dell'ordine sono costantemente impegnate a garantire la sicurezza del territorio e ad eliminare possibili sacche di criminalità e degrado. Ancora un servizio della Polizia di Stato all'interno della caserma Prandina ed dell'ex istituto Configliachi. Ieri 12 ottobre personale della sezione "Volanti" della Questura e dell'unità cinofila, nell'ambito delle attività di controllo delle aree e dei siti dove si evidenziano maggiori criticità sotto il profilo delinquenziale e di degrado urbano, ha effettuato un mirato servizio di prevenzione presso la caserma Prandina e l’istituto ex Configliachi, finalizzato ad accertare l’eventuale uso degli spazi da parte di sbandati, senzatetto e situazioni di illegalità.

Cosa è emerso alla Prandina

Nel corso del controllo degli edifici presenti all’interno dell’area della caserma Prandina, sono stati rintracciate tre persone, uno di origini rumene di 45 anni e due di origini tunisine, di 41 e 51 anni. I tre sono stati accompagnati in Questura e deferiti all’autorità giudiziaria per invasione di edificio. I due nordafricani, con precedenti in materia di sostanze stupefacenti, risultati irregolari sul territorio nazionale, sono stati accompagnati al C.P.R. di Gorizia.

Attività all'ex Configliachi

Altro controllo ha riguardato l’istituto ex Configliachi nel popoloso quartiere Arcella dopo che nei giorni   scorsi a seguito di perlustrazione da parte dell’unità cinofila sono stati rinvenuti e sequestrati a carico di ignoti 85 grammi di hashish e 8 grammi di cocaina suddivisa in varie dosi. Nel corso delle verifiche, personale delle Volanti hanno rintracciato 4 soggetti, tutti tunisini di 37, 18, 19 e 17 anni che, privi di documenti sono stati accompagnati in Questura e uno di loro, irregolare sul territorio, è stato accompagnato presso il C.P.R. di Gradisca. Ad uno di loro è stato sequestrato anche un coltello a serramanico ed il ragazzo di 17 anni è stato affidato in comunità.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prandina e Configliachi, ricoveri di sbandati e degrado
PadovaOggi è in caricamento