rotate-mobile
Martedì, 27 Settembre 2022
Cronaca Guizza

Con i figli piccoli in auto a comprare la droga, bloccato dalla polizia

L'episodio è accaduto al parco dei Salici alla Guizza. Nell'occasione gli agenti della Squadra mobile hanno arrestato due spacciatori che stavano per cedergli della cocaina

Task force della Polizia nelle zone più degradate di Padova. Obiettivo, reprimere ogni forma di reato e tutelare la sicurezza di cittadini e commercianti. Ieri, 19 agosto 2022, sono state arrestate tre persone. In campo la Questura ha messo i propri poliziotti di Quartiere, che hanno un rapporto quotidiano e diretto con la collettività dalla quale ricevono importanti segnalazioni. 

Parco dei Salici

Grazie alle informazioni acquisite alla Guizza, zona in cui i poliziotti di Quartiere costituiscono un punto di riferimento consolidato da tanti anni per residenti ed esercenti, gli uomini in borghese della Squadra Mobile hanno effettuato diversi appostamenti che hanno portato ad intercettare, nel corso del pomeriggio di ieri, nel Parco dei Salici, una compravendita di droga. Protagonisti dello scambio di sostanza stupefacente due cittadini tunisini, un ragazzo di 21 anni con a carico diversi precedenti ed un venticinquenne incensurato i quali, avvicinatisi ad un’autovettura condotta da un italiano il quale viaggiava con i due figli minori a bordo, hanno repentinamente consegnato allo stesso della cocaina in cambio di 90 euro in contanti. Gli investigatori, subito intervenuti, hanno sventato la riuscita dello scambio, arrestando i due spacciatori e provvedendo al ritiro della patente dell’acquirente.

Piazza De Gasperi

In piazza De Gasperi gli agenti hanno individuato e identificato due donne di etnia Rom, cittadine rumene di 40 e 46 anni, che si aggiravano nei pressi dell’entrata di un
negozio etnico di alimentari della zona. Da verifiche attraverso la centrale operativa del 113 è emerso che la quarantenne era gravata da un Ordine di Carcerazione emesso nel 2019 dalla Procura della Repubblica presso il tribunale di Padova, in ordine ai reati di invasione di terreni e deturpamento di cose altrui. Accompagnata negli uffici della Questura, è stata arrestata e accompagnata al carcere femminile di Verona a disposizione dell'autorità giudiziaria. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Con i figli piccoli in auto a comprare la droga, bloccato dalla polizia

PadovaOggi è in caricamento