rotate-mobile
Cronaca

Occupano abusivamente un edificio e poi si scagliano contro i poliziotti: un arresto

Rocambolesco intervento ieri a Chiesanuova da parte degli agenti delle Volanti. Il bilancio parla di tre poliziotti costretti alle cure del pronto soccorso e tre donne denunciate di cui due minorenni

Due minori, ieri 3 novembre, hanno aggredito le operatrici dei Servizi sociali cui sono state affidate e si sono date alla fuga. Con nota diramata dalla Sala Operativa, ieri mattina una Volante della Questura è intervenuta in zona Chiesanuova su segnalazione dell’amministratrice di sostegno di un’anziana che, nell’intento di chiudere definitivamente gli accessi all’appartamento di proprietà della donna, vi ha trovato all’interno tre persone entrate abusivamente. 

La cronaca

Sul luogo della segnalazione gli agenti hanno identificato un trentaduenne indiano e due sorelle di 15 e 17 anni, tunisine le quali, poco dopo, sono state raggiunte da una coppia: un ventenne loro connazionale ed una diciottenne italiana. Entrambi hanno sin da subito tenuto un atteggiamento di sfida e non collaborativo, urlando e offendendo contro gli agenti, fino a quando il ventenne si è scagliato violentemente contro uno di loro, tentando di colpirlo con un casco da moto, per poi iniziare una colluttazione nel corso della quale è rimasto ferito un agente intervenuto in ausilio del collega. Al pronto soccorso è stato giudicato guaribile in pochi giorni. Una volta reso inoffensivo, è stato accompagnato in Questura dove ha continuato a mantenere un comportamento di sfida nei confronti del personale in divisa al fine di non farsi identificare. Al termine delle formalità di rito è stato arrestato. L’italiana diciottenne che era con lui è stata invece denunciata per resistenza a pubblico ufficiale e detenzione di sostanze stupefacenti a fini di spaccio. Nella stanza del B&B dove aveva trascorso la notte sono state rinvenute infatti sei dosi di cocaina. 

Le minorenni

Nei guai sono finite anche le due tunisine minorenni. Devono rispondere in concorso di resistenza a pubblico ufficiale. Portate in Questura, infatti, hanno sputato addosso alla poliziotta che doveva identificarle e l'hanno aggredita provocandole 10 giorni di prognosi. Un secondo agente ferito è stato giudicato guaribile in cinque giorni per un morso patito ad una gamba da una delle due nordafricane. La diciassettenne, inoltre, è stata trovata in possesso di alcune carte di pagamento rubate, per cui è stata anche denunciata per la ricettazione. Una volta affidate e accompagnate negli uffici dei Servizi sociali del comune di Padova, hanno continuato a mantenere un comportamento ostile. Hanno aggredito due responsabili della struttura e sono fuggite. Le due vittime sono ricorse alle cure del 118, riportando alcuni  giorni di prognosi. Oggi, 4 novembre, le due scalmanate sono state nuovamente rintracciate dalla polizia. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Occupano abusivamente un edificio e poi si scagliano contro i poliziotti: un arresto

PadovaOggi è in caricamento