rotate-mobile
Cronaca

Speranze finite: Giulia Cecchettin è morta

Il corpo della ventiduenne rinvenuto oggi non distante dal lago di Barcis in provincia di Pordenone in un canalone lungo la strada turistica Pian delle More che prosegue verso Piancavallo. Smentito il ritrovamento di un'auto compatibile con quella dell'ex fidanzato

Speranze finite, il corpo rinvenuto oggi 18 novembre non distante dal lago di Barcis in provincia di Pordenone, in un canalone lungo la strada turistica Pian delle More che prosegue verso Piancavallo, è di Giulia Cecchettin, la ventiduenne di cui non si avevano più notizie da una settimana. E' stata abbandonata probabilmente già priva di vita. Il tentativo di occultare il cadavere non ha dato però gli esiti sperati dall'assassino e nelle prime ore della mattinata i sommozzatori dei vigili del fuoco l'hanno rinvenuto nel fondale.

Caccia al killer

Prosegue senza sosta nel frattempo la caccia all'ex fidanzato di Giulia, Filippo Turetta, indiziato unico dell'omicidio della studentessa di Vigonov o che proprio giovedì doveva coronare il traguardo della laurea, ma che invece non ha fatto in tempo a discutere la tesi. La famiglia di Giulia è in viaggio verso Pordenone per il riconoscimento della salma. Il dolore è enorme e sta coinvolgendo l'intera opinione pubblica. Non si spiega infatti ancora quale movente perverso possa aver spinto un giovane di belle speranze a spezzare i sogni e le aspettative di una donna che lui stesso diceva di amare. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Speranze finite: Giulia Cecchettin è morta

PadovaOggi è in caricamento