rotate-mobile
Cronaca

Blitz della Questura: denunciati 5 appartenenti a CasaPound

L'attività della Polizia è coordinata dal pubblico ministero Sergio Dini. E' iniziata oggi alle prime luci dell'alba a seguito di un'indagine della Procura della Repubblica

Dalle prime luci dell'alba di oggi 14 novembre, la Digos ha dato avvio allo svolgimento di perquisizioni presso le abitazioni di militanti e della sede del movimento CasaPound. L'attività si inquadra in una indagine coordinata dalla Procura della Repubblica di Padova ed è seguita personalmente dal sostituto procuratore Sergio Dini. Nel corso della giornata la Questura comunicherà i risultati ottenuti nel corso di questa attività.

I fatti

La sera del 28 ottobre sono comparse in città delle scritte evocative dei 100 anni dalla marcia su Roma. Nello specifico le scritte sono comparse nei pressi della sede universitaria di Scienze Politiche. L'attività d'indagine della Digos sotto il coordinamento del pubblico ministero Sergio Dini ha portato alla denuncia verso cinque dei responsabili per apologia del fascismo e dannegiamento aggravato in concorso. Le perquisizioni odierne hanno interessato la sede di CasaPound in riviera Paleocopa e le abitazioni dei cinque indagati. Gli agenti hanno rinvenuto bombolette spray di vernice, capi d'abbigliamento compatibili con quelli ripresi dalle immagini della videosorveglianza il 28 ottobre addosso agli indagati. La polizia ha anche rinvenuto altro materiale di interesse investigativo tra cui una bandiera della Repubblica di Salò, una bandiera con svastica, una mazza da baseball, un passamontagna, due caschi e alcuni fumogeni. Gli indagati hanno un'età compresa tra i 20 e i 30 anni e appartengono tutti a CasaPound. Stiamo parlando non solo di militanti, ma anche di esponenti con incarichi all'interno del movimento. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Blitz della Questura: denunciati 5 appartenenti a CasaPound

PadovaOggi è in caricamento