menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Allarme obesità infantile: in Veneto un bambino su tre è sovrappeso

Al via il progetto "Padova salute: SOS sovrappeso" promosso dal Comune di Padova su iniziativa del professor Antonio Pagnan, ordinario di Medicina Interna. Saranno coinvolte 40 scuole padovane per un totale di circa 3500 ragazzi

Una condizione che provoca disagio psicologico ed espone a gravi rischi per la salute, che affligge un terzo della popolazione infantile del Veneto. Per arginare quella che sembra diventare una pandemia, prende il via il progetto "Padova salute: SOS sovrappeso", promosso dal Comune di Padova su iniziativa del professor Antonio Pagnan, ordinario di Medicina Interna.

I DATI. "In Veneto - ha spiegato l'assessore alle Politiche sociali e per la Famiglia Fabio Verlato - il 7% dei bambini è obeso ed il 21% è in sovrappeso, ma  il 40% delle loro madri pensa che il proprio figlio sia normopeso o addirittura sottopeso. Una situazione allarmante, su cui è urgente intervenire: infatti non bisogna dimenticare che l'80% dei bambini obesi rimane tale in età adulta. Grazie a un finanziamento privato diamo il via a una campagna capillare di prevenzione del sovrappeso, cominciando dalle scuole: ne coinvolgeremo 40 per un totale di circa 3500 bambini; vogliamo che i padovani perdano peso e guadagnino salute".

IL PROGETTO. Verranno misurati peso e altezza espressi come indice di massa corporea negli scolari padovani, a cominciare dalla IV e V elementare. L'obiettivo è duplice: conoscere la prevalenza di sovrappeso e obesità in questa popolazione scolastica e, successivamente, intervenire con misure adeguate a ridurre il peso corporeo. Alla fine dell'indagine sarà possibile tracciare un identikit dei soggetti in sovrappeso e obesi della popolazione padovana, in modo da poterne valutare la percentuale e programmare interventi. Le famiglie dei bambini che parteciperanno all'indagine riceveranno il report e saranno eventualmente rimandate al proprio medico o pediatra. Si tratta di un progetto di medicina preventiva, con un'importante ricaduta in termini di miglioramento della salute e di risparmio di risorse economiche: "Con il sovrappeso - ha aggiunto il professor Pagnan - aumenta il rischio di comparsa di malattie: da quelle cardio-cerebrovascolari su base arteriosclerotica al diabete mellito, dall'ipertensione arteriosa, alle bronco-pneumopatie croniche, specie nei fumatori e, a taluni tipi di cancro. Con il controllo del peso e l'incremento di attività fisica diminuiscono le malattie, con riduzione della spesa sanitaria".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cronaca

Il Sant'Antonio di Evyrein compare in centro

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento