rotate-mobile
Lunedì, 26 Febbraio 2024
Cronaca

Non accetta la separazione, maltratta moglie e figli. Scatta il divieto di avvicinamento alla famiglia

La squadra mobile ha notificato una misura restrittiva ad un uomo della provincia di Padova che dovrà rimanere ad almeno 200 metri di distanza dai luoghi frequentati dalla ex

Divieto di avvicinarsi alla moglie e ai figli, alla loro abitazione e ai luoghi da loro frequentati. Mantenersi ad una distanza di almeno 200 metri e divieto di comunicazioni con loro di qualsiasi tipo. E' quanto deciso dalla Procura di Padova a carico di un uomo di 45 anni residente in provincia di Padova che, dopo la separazione dalla moglie, nell'ultimo anno si è macchiato di comportamenti lesivi non solo contro la ex, ma anche nei confronti dei figli. Il provvedimento è stato notificato dagli agenti della Squadra mobile che da diversi mesi stanno seguendo con la massima attenzione questo ennesimo caso di maltrattamenti in famiglia, sfociati in atti persecutori. L'uomo, che in nessuna maniera accetta la conclusione del rapporto coniugale, è indagato per maltrattamenti e lesioni. Numerose le situazioni che hanno convinto la Procura alla misura restrittiva a carico del quarantacinquenne. Negli ultimi tempi, per esempio, l'uomo avrebbe provato ad esercitare pressioni psicologiche sui figli. Avrebbe inviato centinaia di messaggi sul telefono dell'ex moglie, l'avrebbe affrontata con violenza anche nella pubblica via. Ha di fatto reso impossibile la vita di quelle che un tempo erano le figure di riferimento della sua famiglia. La mamma e i figli, le vittime di questa vicenda, saranno tenute sotto stretta osservazione dalla Polizia per evitare che l'uomo possa continuare a porre in essere atti persecutori e comportamenti non in linea con le decisioni prese dal giudice. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Non accetta la separazione, maltratta moglie e figli. Scatta il divieto di avvicinamento alla famiglia

PadovaOggi è in caricamento