L'appello di padovaCresce: il futuro Sindaco si schieri contro ogni discriminazione

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PadovaOggi

Riceviamo e pubblichiamo:

"Ai candidati alla carica di Sindaco della città di Padova.
In occasione della campagna elettorale, l'associazione padovaCresce chiede al futuro Sindaco e alla squadra che metterà in campo per assumere la responsabilità dei diversi assessorati, che l'impegno per Padova abbia come parola d'ordine una "Padova città giusta e più sicura per tutti".
L' obiettivo da raggiungere è la sensibilizzazione dell'opinione pubblica a livello locale, ma non solo, rispetto alle manifestazioni violente di razzismo e a tutte le forme di intolleranza presenti.

Allo stesso si richiedono risposte o piani d'intervento che le autorità possano sviluppare a livello locale per combattere tali fenomeni nell'ambito della comunità, rafforzando le politiche di sicurezza locali.
Ciò nella convinzione che sia necessario individuare progetti innovativi e buone pratiche livello locale per combattere i crimini d'odio, la violenza a sfondo razziale, la xenofobia, l'omofobia e le altre forme di intolleranza.

É necessaria una prevenzione con pratiche volte a prevenire comportamenti discriminatori o di intolleranza e pregiudizio verso persone vulnerabili, ma anche una sensibilizzazione con pratiche mirate a educare e influenzare positivamente la mentalità e l'atteggiamento dei cittadini e degli enti locali, al fine di promuovere all'interno delle comunità il multiculturalismo e l'inclusività.

Servono parimenti programmi di repressione e sanzione per scoraggiare comportamenti discriminatori (ad esempio sanzioni educative, sanzioni lavorative o lavoro di comunità, sanzioni amministrative/fiscali) e azioni di promozione della partecipazione diretta dei cittadini nella progettazione e implementazione di iniziative orientate ad avere una società inclusiva.

Si richiedono infine azioni per incoraggiare partenariati fra autorità locali (Polizia, servizi pubblici locali) e attori locali (società civile, settore privato), azioni che utilizzino i social media nella lotta per ridurre la stigmatizzazione e la discriminazione, azioni per lo sviluppo di strumenti e metodologie a sostegno delle politiche locali nel contrasto dei comportamenti discriminatori e della violenza.

Jonny Pasquali, presidente dell'associazione padovaCresce".

Torna su
PadovaOggi è in caricamento