menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Si perde per boschi mentre raccoglie funghi: notte all'addiaccio

Protagonista un 67enne padovano, che da solo si era recato in Lunigiana. Più squadre del soccorso alpino sono state impegnate per ore per ritrovarlo. È stato individuato all'alba, infreddolito, ma sano e salvo

Con esagerata leggerezza, fidandosi forse troppo delle sue conoscenze del territorio, un 67enne di Padova domenica aveva deciso di percorrere 200 chilometri in auto per approdare nei boschi della Lunigiana dove trascorrere la giornata a cercare funghi fino al passo dei Due Santi.

SMARRITO. Peccato però che il programma non si sia svolto secondo i piani. La sera, la moglie, che non riusciva a mettersi in contatto con l'uomo, preoccupata, ha chiamato degli amici di Spezia con i quali il marito aveva frequentato assieme in passato la zona. Gli amici a loro volta hanno allertato il 118.

QUEST'ESTATE: IL SINDACO ZANONATO PERDE LA FUNIVIA E PASSA NOTTE ALL'ADDIACCIO

I SOCCORSI. Sulle tracce del padovano si è mossa una task force composta da squadre del soccorso alpino Carrara Lunigiana, Spezia e Parma con le unità cinofile, vigili del fuoco di Aulla, carabinieri e volontari. Una corsa contro il tempo, anche perché sulla zona stavano calando le tenebre. Dopo molte ore i soccorritori sono riusciti a mettersi in contatto a voce con l'uomo, localizzando anche la zona dove si era perso, all'interno della fitta boscaglia. Impossibile il recupero con l'elicottero, il 67enne è stato raggiunto a piedi alle prime luci dell'alba: era infreddolito per la notte passata all'addiaccio a una temperatura di 7 gradi. Dopo la visita del medico, è stato riaccompagnato alla sua auto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento