Mercoledì, 19 Maggio 2021
Cronaca

Ragazzino di 14 anni pestato dal padre di un'amica a Monselice

I fatti risalgono al 20 luglio. Il genitore ha malmenato il giovane perché non voleva uscisse con la figlia, in quanto consumatore di droghe. L'episodio dopo un blitz dei carabinieri in un appartamento del centro

Non era una frequentazione adatta a sua figlia, per questo un papà di Monselice avrebbe preso a botte un ragazzino di 14 anni. I fatti, come riporta Il Mattino di Padova, risalirebbero allo scorso 20 luglio, in vicolo Mandiferro.

L'ANTEFATTO. L'episodio si sarebbe verificato a pochi giorni dal blitz dei carabinieri in un appartamento del centro cittadino, che portò al rinvenimento e al sequestro di droga e materiale per il confezionamento e alla denuncia di un 18enne e di una donna di 46, proprietaria dell'abitazione e madre di uno degli altri ragazzi presenti in casa al momento dei controlli, tutti minori.

L'AGGRESSIONE. Il figlio della donna, qualche giorno più tardi, si sarebbe incontrato con un'amica. Fatto che avrebbe fatto andare su tutte le furie il padre della ragazzina, che lo avrebbe picchiato, arrivando anche a stringergli le mani attorno al collo, tanto da procurargli un trauma cranico. La madre ha sporto denuncia ai carabinieri.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ragazzino di 14 anni pestato dal padre di un'amica a Monselice

PadovaOggi è in caricamento