Cronaca

Palio di Montagnana, il fantino di Casale nel mirino degli animalisti

Gli attivisti, nella notte tra venerdì e sabato, hanno affisso uno striscione contro l'uomo che correrà per il Comune di Casale di Scodosia, da loro accusato di avere provocato l'infortunio di un cavallo nel 2006

Lo striscione affisso in centro a Casale di Scodosia

Palio di Montagnana ancora nel mirino di Centopercentoanimalisti: dopo il blitz di lunedì notte, gli attivisti sono tornati all'attacco contro un fantino senese, che, in occasione della manifestazione del 6 settembre, correrà per il comune di Casale di Scodosia.

NUOVO BLITZ DI CENTOPERCENTOANIMALISTI. Nella notte tra venerdì e sabato, i militanti dell'associazione hanno affisso un nuovo striscione di protesta in centro a Casale di Scodosia. L'obiettivo degli animalisti è un uomo, fantino di professione, accusato dagli animalisti di avere provocato, al palio di Ferrara, nel 2006, l'infortunio grave del cavallo In Space. "Ribadiamo che ogni palio è un evento tragico doloroso e spesso mortale per i cavalli - spiegano gli autori del blitz - e i fantini sono degli aguzzini e sfruttatori di questi animali. Gli incidenti avvengono proprio per la smania di vincere a tutti i costi e il desiderio di mettersi in mostra".

UN PRESIDIO AL PALIO. Per domenica, giorno in cui si svolgerà la manifestazione, Centopercentoanimalisti ha annunciato un un presidio "per gridare a organizzatori, pubblico e fantini quel che pensiamo di queste corse assassine".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Palio di Montagnana, il fantino di Casale nel mirino degli animalisti

PadovaOggi è in caricamento