menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il Club Volley Trapiantati e Dializzati Italia schierati prima di un'amichevole

Il Club Volley Trapiantati e Dializzati Italia schierati prima di un'amichevole

Per lottare e vincere, insieme: le Nazionali trapiantati e dializzati di Italia e Olanda si sfidano a pallavolo

La partita - in programma sabato 27 ottobre alle ore 16.30 all'istituto Severi a Padova - rappresenta un’occasione per far conoscere la fibrosi polmonare idiopatica e le altre malattie rare polmonari

La loro sfida l'hanno già vinta. Ma vogliono dare un segnale ancor più importante: non mollare mai. Sabato 27 ottobre si terrà presso la palestra dell’istituto "Francesco Severi" la partita di pallavolo tra il Club Volley Trapiantati e Dializzati Italia e la Nazionale Olandese Trapiantati, organizzata dall’Associazione Unione Trapiantati Polmone di Padova nell’ambito dell’iniziativa “Fitness for Breath”, promossa da Fimarp Onlus - Federazione Italiana Fibrosi Polmonare Idiopatica (Ipf) e Malattie Rare Polmonari, in collaborazione con il Csi di Padova e con il supporto incondizionato di Roche Italia e di sponsor locali.

La partita

La partita rappresenta un’occasione per far conoscere l’Ipf e le altre malattie rare polmonari, e per creare, attraverso lo sport, un momento di aggregazione e condivisione tra persone con Ipf e i loro familiari. L’appuntamento è per le ore 16.30 presso la palestra dell’istituto Francesco Severi in via Luigi Pettinati 46, per un incontro pre-partita con i giocatori per parlare dell’importanza della donazione degli organi e dello sport come attività utile per superare i problemi e i disagi di una malattia o di un trapianto. Si proseguirà poi, a partire dalle ore 18, con l’evento sportivo. Durante la mattinata inoltre, dalle 10 alle 12, i giocatori delle due squadre incontreranno gli studenti dell’Istituto di Istruzione Superiore Pietro Scalcerle di Padova, per parlare della tematica e giocare insieme a pallavolo. «Attraverso queste iniziative vogliamo far conoscere l’Ipf e le altre malattie rare polmonari - dichiara il Presidente Fimarp Onlus, Fabrizio Andreotti - sottolineare l’importanza di una diagnosi precoce, della ricerca scientifica e sensibilizzare sulla donazione degli organi. L’obiettivo di “Fitness for Breath” è anche quello di mettere in contatto e supportare tutte le persone con I pf che ogni giorno sfidano con coraggio questa malattia e di diffondere un messaggio di solidarietà e speranza».

"Fitness for Breath"

La partita di pallavolo è una delle numerose attività previste nel progetto “Fitness for Breath”, nato nel 2017 con l’obiettivo di sensibilizzare sull’importanza di un corretto stile di vita, sulle tematiche della donazione organi e della raccolta fondi per la ricerca scientifica per le malattie rare polmonari.Stefano Pavanello, presidente dell’associazione unione trapiantati polmone di Padova, spiega: «Anche quest’anno, la partita di pallavolo ci offre l’occasione per parlare di IPF e del grande impatto di questa malattia nella vita delle persone che ne sono colpite. Con questo evento ci auguriamo di poter inoltre sensibilizzare le persone sull’importanza dell’attività sportiva come forma di reazione per affrontare i momenti più difficili».

Cos’è l’Ipf

La Fibrosi Polmonare Idiopatica (Ipf) è una rara patologia polmonare, irreversibile, progressiva e nella maggior parte dei casi fatale, che colpisce in Italia circa 16 persone ogni 100.000 abitanti, soprattutto uomini di età superiore ai 50 anni. La malattia si manifesta con un’alterazione del tessuto polmonare (simile a cicatrici) che diventa più rigido tanto da non garantire la corretta funzionalità dei polmoni. I primi sintomi consistono in tosse secca, persistente e non motivata da altre cause riconoscibili, e dispnea, ossia mancanza di fiato durante l'esecuzione delle attività abituali (camminare, salire le scale, spostare pesi ecc.). La diagnosi di Ipf arriva in media con un ritardo di circa due anni dalla comparsa dei primi sintomi, molto simili a quelli di altre malattie respiratorie. Un tempo troppo lungo che, sommato al ritardo terapeutico, si ripercuote sul paziente, che solo nel 50% dei casi sopravvive più di 2-5 anni dalla diagnosi.

La fibrosi polmonare idiopatica in dieci punti

L’Ipf in dieci punti:

- Nel mondo sono più di un milione le persone con fibrosi polmonare idiopatica;

- In Italia circa 16 persone ogni 100.000 abitanti sono affette da Ipf;

- La malattia colpisce soprattutto uomini di età superiore ai 50 anni;

- La malattia si manifesta con un’alterazione del tessuto polmonare (simile a cicatrici) che diventa più rigido con conseguente compromissione degli scambi respiratori;

- I primi sintomi: tosse secca persistente e dispnea, ossia mancanza di fiato durante l'esecuzione delle attività abituali (camminare, salire le scale, spostare pesi ecc.);

- L’Ipf è difficile da identificare, occorrono in media 2 anni per una diagnosi;

- Il 50% dei pazienti inizialmente riceve una diagnosi non corretta;

- L’Ipf è una malattia rara, 9 pazienti su 10 non ne hanno mai sentito parlare prima della diagnosi;

- Oggi i farmaci per l’Ipf possono rallentare la progressione della malattia;

- Il 72% delle persone con Ipf pensa che una migliore gestione della patologia potrebbe migliorare il proprio benessere.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento