menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lutto all'università di Padova per la morte del fisico Paolo Mazzoldi

Professore emerito di Fisica generale, il docente, che viveva nella città del Santo, è deceduto improvvisamente durante una vacanza in Corsica, a 72 anni. Il cordoglio del rettore: "Perso un punto di riferimento"

L'università di Padova è in lutto per l'improvvisa scomparsa dello scienziato Paolo Mazzoldi, professore emerito di Fisica generale dell'ateneo patavino. Il docente, che viveva nella città del Santo, è deceduto durante una vacanza in Corsica.

MAZZOLDI. Aveva 72 anni ed è stato autore di circa 340 pubblicazioni scientifiche su riviste internazionali e di diversi libri specialistici. All'insegnamento aveva sempre affiancato un'intensa attività di ricerca sperimentale, contribuendo allo sviluppo della tecnica di impianto ionico. La sua attività, preminentemente sperimentale si è sviluppata in vari settori della Fisica della Materia, sul piano della ricerca fondamentale e ricerca orientata.

IL CORDOGLIO DEL RETTORE. "Ho appreso con costernazione e incredulità la notizia dell'improvvisa scomparsa del professor Paolo Mazzoldi - sono le parole del rettore Giuseppe Zaccaria - figura di spicco della fisica padovana e carissimo amico. L'autorevole impegno scientifico di Paolo Mazzoldi all'interno della fisica dello stato solido e delle nanotecnologie, la sua apertura e curiosità interdisciplinare anche in settori lontani dalle sue specifiche competenze, il tratto umano cordiale che ne facevano un compagno di lavoro ideale lasciano un'impronta durevole. Con la sua repentina scomparsa tutto l'ateneo, che si stringe attorno ai suoi cari, perde un punto di riferimento prezioso".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento