menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Papa Francesco chiama, Padova risponde: digiuno per la pace

Sabato 7 settembre, su appello del pontefice, la Diocesi invita i fedeli ad unirsi a una giornata di digiuno e di preghiera per la pace in Siria, in Medio Oriente, e nel mondo. Ritrovo al Tempio della Pace

Il pensiero, in queste ore, va soprattutto ai drammatici sviluppi che si prospettano per la Siria. Papa Francesco ha interpellato la comunità internazionale e la coscienza di ciascuno e ha invitato i fedeli affinché si "levi alto il grido della pace, un dono troppo prezioso, che deve essere promosso e tutelato".

GIORNATA DI DIGIUNO E PREGHIERA. L’accorato appello del pontefice lanciato all’Angelus di domenica 1 settembre è stato prontamente accolto dalla Diocesi di Padova che il 7 settembre prossimo aderirà a una giornata di digiuno e di preghiera per la pace in Siria, in Medio Oriente, e nel mondo. Il vescovo Antonio Mattiazzo guiderà dalle ore 19 la preghiera al Tempio della Pace con la celebrazione dei Vespri, seguiranno le invocazioni per la pace e l’adorazione eucaristica. La chiesa rimarrà aperta per la preghiera personale fino alle ore 24, in comunione con papa Francesco e i fedeli nel mondo.

NEI VICARIATI: Tutte le iniziative a livello locale

NELLE PARROCCHIE. Il vescovo invita inoltre i vicariati più lontani da Padova a prevedere, per la stessa sera, nel proprio contesto territoriale, l’apertura di una chiesa per dare la possibilità ai fedeli di unirsi spiritualmente con questa preghiera mondiale. Contestualmente il vescovo ha inviato alle comunità parrocchiali delle indicazioni liturgiche per le messe feriali e domenicali e per le intenzioni dei fedeli, perché la Chiesa di Padova si unisca coralmente nella preghiera per la pace.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cronaca

Il Sant'Antonio di Evyrein compare in centro

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento