menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Padovana 21enne si prostituisce Lei fa la "pappona", annunci su web

Denunciata una 48enne albanese che tratteneva la metà dei compensi guadagnati da una giovane prostituta pubblicando inserzioni in internet. Aveva creato un piccolo business attorno al "lavoro" della "lucciola"

Le procurava i clienti inserendo annunci su internet e si tratteneva la metà del compenso. Così una 48enne albanese di Castelfranco Veneto (Treviso) aveva creato un piccolo business attorno al "lavoro" di prostituta che svolgeva una 21enne padovana.

LE PROCACCIAVA CLIENTI IN INTERNET. Il suo compito era quello di inserire annunci a sfondo sessuale su diversi siti web per procacciare clienti alla giovanissima. Una volta che gli interessati si mettevano in contatto con l’inserzionista, partiva la contrattazione del prezzo e si fissava l’appuntamento per consumare le prestazioni sessuali.

LA "PAPPONA" INCASSAVA LA METÀ. Una volta terminato l’incontro, la 48enne percepiva la metà del compenso guadagnato dalla prostituta. Il tutto è stato scoperto dai carabinieri del nucleo operativo e radiomobile di Castelfranco Veneto che, al termine delle indagini, hanno denunciato la 48enne per induzione e favoreggiamento della prostituzione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento