Il Parco della poesia dedicato a Gloria e Marco, le vittime dell’incendio di Londra

Mercoledì, presso la sala comunale di Riese Pio X, c'è l’evento dedicato alle due giovani vittime dell'incendio della Grenfell Tower. Saranno presenti anche i genitori

Gloria e Marco

E’ dedicato alla padovana Gloria Trevisan e al fidanzato veneziano Marco Gottardi il percorso poetico allestito all’interno del Parco della Poesia "Andrea Zanzotto" di Riese Pio X, in provincia di Treviso. In memoria dei due giovani morti a giugno nell’incendio della Greenfell Tower di Londra, il percorso sarà inaugurato mercoledì sera alla presenza dei genitori. L’iniziativa si intitola “Resta, umano, con noi” e si incentra sulla poesia italiana di memoria civile.

LA TRAGEDIA.

All'origine del rogo della Greenfell Tower di Londra ci sarebbe stato un frigo difettoso; le fiamme che sarebbero state poi amplificate dal rivestimento isolante dell’edificio che non avrebbe superato i test di sicurezza: un mix letale che ha trasformato l'imponente grattacielo in un inferno. Nel rogo 79 persone sono date per disperse o presunte morte; oltre 150, invece, sono le abitazioni andate distrutte.

ALL’ESTERO PER LAVORARE.

Gloria e Marco, 27 anni lei, 28 lui, erano partiti per Londra pochi mesi fa con l'intenzione di misurarsi nel mondo del lavoro. Belli, pronti, preparati. Laureati allo Iuav con successo. "Finalmente aveva trovato un buon lavoro e una buona paga", ha spiegato il padre di Gloria Trevisan ai cronisti giovedì mattina davanti alla sua abitazione di Camposampiero, prima di chiudersi nel silenzio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'ULTIMA TELEFONATA.

La figlia era riuscita a salutare i propri cari all'ultimo momento, ringraziandoli per quanto hanno fatto per lei. Anche Marco Gottardi al momento dell'arrivo delle fiamme e del fumo era al telefono con i genitori, riuscendo a esprimere tutto il proprio affetto e tentando di tranquillizzare la fidanzata e la propria madre.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scontro auto moto lungo la Romea: i veicoli prendono fuoco, morto il centauro

  • Coronavirus, l'aggiornamento di giornata su contagi e ricoveri a Padova e in Veneto

  • Coronavirus, l'aggiornamento a Padova e in Veneto: positive anche due sorelline di 3 e 6 anni

  • Coronavirus, l'aggiornamento di giornata su contagi e ricoveri a Padova e in Veneto

  • Frodi fiscali nelle importazioni di auto usate: sequestrati beni per 2 milioni

  • Live - Due decessi sul posto di lavoro, crescono ancora i contagiati in provincia

Torna su
PadovaOggi è in caricamento