Ex piazzale Boschetti, approvato in giunta il progetto definitivo del nuovo parco Tito Livio

Il prossimo passo sarà l'approvazione dell'esecutivo; quindi, le procedure relative alla gara e l'inizio dei lavori, che dovrebbero partire con il 2017 e concludersi entro i primi mesi del 2018

Uno dei "rendering" del futuro parco Tito Livio

Martedì mattina, è stato approvato in giunta il progetto definitivo del nuovo parco Tito Livio, che sorgerà a Padova nell'area dell'ex piazzale Boschetti. Il prossimo passo sarà l'approvazione dell'esecutivo; quindi, le procedure relative alla gara e l'inizio dei lavori, che, nelle intenzioni dell'amministrazione comunale, dovrebbero partire con l'inizio del nuovo anno e concludersi possibilmente entro il 2017, al massimo entro i primi mesi del 2018.  

APPROVATO IL PROGETTO DEFINITIVO. Il sindaco Massimo Bitonci e l'assessore ai Lavori pubblici Paolo Botton hanno mostrato le prime immagini a computer, i "rendering" del futuro parco Tito Livio: "È un progetto molto bello dal punto di vista architettonico - ha dichiarato il primo cittadino - che nasce anche da uno studio di carattere storico dell'area dell'ex piazzale Boschetti e che prevede diverse zone restituite a verde e una serie di percorsi e porticcioli per rivalutare la Padova delle acque e dei corsi navigabili".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

IL PROGETTO. Il primo stralcio funzionale del progetto, in continuità urbanistica e funzionale con gli ambiti urbani limitrofi (sistema bastionato, giardini dell'Arena, Cappella degli Scrovegni, il complesso degli Eremitani), prevede la realizzazione di: porto e banchina, con restauro conservativo e riqualificazione dell’antico porto fluviale (datato 1882); ingresso al parco e "piazza delle acque", luogo di sosta ma anche da cerniera di smistamento dei flussi ciclabili e pedonali; un percorso ciclopedonale lungo il canale Piovego, con il recupero delle antiche "alzaie" (le vie arginali dove transitavano i cavalli per il traino dei burci); approdi lungo percorso ciclopedonale, dotati di energia elettrica ed acqua corrente a servizio del turismo fluviale; un ponte ciclabile e pedonale galleggiante sul Canale Piovego a servizio del collegamento tra l’area "Boschetti" e i giardini dell’Arena; uno spazio pubblico polifunzionale tra le palazzine in stile Liberty, costituito da elementi a forma di vela connessi al porticato che si svilupperà sui prospetti sud dei due edifici vincolati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «La nostra super Bubi ha guadagnato un passaggio per il Paradiso»: Lavinia ci ha lasciati

  • Zaia, nuova ordinanza: «Tampone obbligatorio per chi rientra dall'estero in Veneto»

  • Due padovane in difficoltà lungo la Strada delle 52 Gallerie: interviene il soccorso alpino

  • Live - Sfiorata la tragedia in ospedale. Ancora positivi di ritorno da Corfù

  • Coronavirus, positivi 5 bambini del centro estivo e 8 ragazzi tornati dalla vacanza in Croazia

  • Mancato utilizzo della mascherina: chiusi per 5 giorni cinque bar della città

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PadovaOggi è in caricamento