rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Cronaca Camposampiero

Si rompono le acque in sala attesa Équipe trasloca in pronto soccorso

Martedì la neo mamma stava attendendo una visita all'ospedale di Camposampiero, quando sono iniziate le doglie. Impossibile per la donna raggiungere la sala parto: ostetrica e pediatra l'hanno raggiunta

Doveva nascere tra una settimana, e invece ha colto tutti di sorpresa, venendo alla luce all'improvviso, martedì pomeriggio, al pronto soccorso di Camposampiero, dove la madre si trovava, in origine, solo per una visita di controllo. Quando alla giovane donna si sono rotte le acque in sala d'attesa, i primi ad intervenire sono stati il primario e un'infermiera. La donna era già in pieno travaglio e sarebbe stato impossibile trasferirla in reparto. Quindi sono stati l'ostetrica e il pediatra a raggiungerla, e tutto è andato per il meglio. La neo mamma, 34enne di Vigonza, sta bene, e anche la piccola. Felice anche il papà, che è stato presente all'insolito parto.

COMPLIMENTI DELL'ULSS. “Voglio complimentarmi con il direttore del pronto soccorso di Camposampiero, Giuseppe Marinaro - ha dichiarato il direttore generale dell'Ulss 15 Alta Padovana, Francesco Benazzi - e con tutti i suoi valenti collaboratori per come hanno affrontato e gestito l’improvviso parto che nonostante l’imprevedibilità si è svolto in piena sicurezza e senza alcun problema per la neo mamma e la neonata. In un paio d’anni - ha concluso - questo è il quarto caso di un parto al pronto soccorso di Camposampiero, il cui personale ha dimostrato in varie occasioni di essere capace e preparato per ogni evenienza, anche per accogliere una nuova vita”. 


 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si rompono le acque in sala attesa Équipe trasloca in pronto soccorso

PadovaOggi è in caricamento