Scandalo Mose, patteggiano tutti Galan quasi tre anni ai domiciliari

Approvati dal gup gli accordi con la Procura di Venezia per l'ex governatore del Veneto: due anni e dieci mesi di reclusione e confisca di 2,6 milioni di euro. Procuratore Nordio: "Bene. Pene certe e serie"

L'attesa era tutta per le decisioni del gup nei confronti della richiesta di patteggiamento di Giancarlo Galan, l'ex presidente del Veneto finito in carcere con l'accusa di corruzione nell'ambito dell'inchiesta Mose. Come per gli altri 18 accusati, anche per lui è arrivata la conferma: l'accordo con la Procura di Venezia viene approvato. Ciò si traduce per lui in due anni e dieci mesi di reclusione e una confisca di 2,6 milioni di euro. Come già richiesto dal proprio collegio difensivo.

GLI AVVOCATI DI GALAN. Si chiude qui, a pochi mesi dalla "grande retata" che ha sconquassato la laguna, il primo grande capitolo dell'inchiesta dopo che sono scattate le manette. Gli avvocati di Galan, Niccolò Ghedini e Antonio Franchini, hanno spiegato che si riservano di leggere il dispositivo del giudice per valutare se ricorrere o meno alla Corte di cassazione. Per loro, infatti, Galan è innocente. Quindi l'obiettivo ultimo è di scagionarlo dalle accuse. "Al patteggiamento siamo arrivati attraverso un percorso sofferto - dichiarano - per motivi privati e di salute siamo stati costretti a scegliere questa strada". I due avvocati hanno dichiarato di essere convinti che in un eventuale processo sarebbe emersa l'estraneità dai fatti dell'ex Doge.

CASO MOSE, LA CRONISTORIA: GALAN SCARCERATO: L'arrivo alla villa di Cinto - GALAN CHIEDE DI PATTEGGIARE: Andrà ai domiciliari - COMMERCIALISTA SCARCERATO: "Vero, gli facevo da prstanome" - GALAN MASSONE, DOPO ARRESTO: "Entro in sonno" - GALAN IN CARCERE: Sequestrate cartelle cliniche - L'ARRESTO: Dimesso dall'ospedale, Galan va in carcere - ULTERIORE RINVIO: La Camera boccia l'ennesima richiesta - LETTERA A BOLDRINI: "Ci devo essere, rinviate voto" - VOTO SLITTA ANCORA: Rinvio al 22 luglio - GALAN IN OSPEDALE: Legali chiedono domiciliari - GALAN RICOVERATO: Difesa ottiene rinvio del voto - LA GIUNTA: "Nessuna persecuzione" - LO SFOGO: "Non mi occuperò più di politica" - LA MEMORIA DIFENSIVA: "La mia verità sulla villa di Cinto" - IL SEQUESTRO: Sigilli a ville e barche - CASO MOSE: Richiesta d'arresto per Galan

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

IL PROCURATORE. Dall'altra parte della barricata non può che esprimere soddisfazione il procuratore aggiunto Carlo Nordio: "Si è concluso come speravamo che si concludesse e come ritenevamo giusto che si concludesse - ha sottolineato - quest'indagine è stata condotta in tempi brevi con risultati soddisfacenti per l'Erario, e abbiamo avuto pene certe e serie, non sanguinarie o esemplari, ma anche rieducative - ha spiegato - la giustizia può essere anche più rapida di quanto succeda solitamente". Poi una stoccata a quanti patteggiano pur dichiarandosi innocenti: "Le scelte delle difese sono insidacabili e sacrosante - ha dichiarato - tuttavia patteggiare pene abbastanza elevate con multe ingenti a qualcuno potrebbe sembrare contradditorio con l'innocenza". Per l'ex assessore regionale alle Infrastrutture Renato Chisso servirà invece attendere: l'accordo con la Procura è arrivato fuori tempo massimo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scontro auto moto lungo la Romea: i veicoli prendono fuoco, morto il centauro

  • Coronavirus, l'aggiornamento di giornata su contagi e ricoveri a Padova e in Veneto

  • Coronavirus, l'aggiornamento di giornata su contagi e ricoveri a Padova e in Veneto

  • Coronavirus, l'aggiornamento a Padova e in Veneto: positive anche due sorelline di 3 e 6 anni

  • Coronavirus, l'aggiornamento di giornata su contagi e ricoveri a Padova e in Veneto

  • Frodi fiscali nelle importazioni di auto usate: sequestrati beni per 2 milioni

Torna su
PadovaOggi è in caricamento