menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pedaggi autostrade non pagati con escamotage: trasportatori nei guai

Sequestro preventivo di targhe e carta di circolazione al camion di una ditta di trasporto per conto terzi di Padova: 19 mancati pagamenti autostradali in soli 40 giorni, per oltre mille euro, fra Bologna e il Veneto

Sequestrate, per "insolvenza fraudolenta", le targhe e la carta di circolazione di un mezzo pesante utilizzato da un'azienda di trasporto per conto terzi con sede nella provincia di Padova, che aveva sommato in 40 giorni ben 19 mancati pagamenti autostradali, fra Bologna e il Veneto, per un importo complessivo di oltre mille euro. Il decreto di sequestro preventivo è stato emesso dal gip del tribunale di Bologna, Francesca Zavaglia, su richiesta della squadra di polizia giudiziaria del compartimento polizia stradale, che ricorda che oltre il 50% dell’importo del pedaggio è destinato, in via diretta ed indiretta, alle casse dello Stato, per cui tali comportamenti costituiscono un mancato introito per l’intera colletività.

I "TRUCCHETTI". Per statistica si rileva che di solito sono le stesse imprese di trasporti a dare indicazioni ai conducenti in modo di evitare i pagamenti, mentre in pochi casi sono gli stessi conducenti a prendere l'iniziativa, cercando di 'fare la cresta'. I sistemi per raggirare il pedaggio in genere sono due, come spiega la polizia stradale: "I furbetti si mettono in coda a un veicolo dotato di Telepass e approfittano dell'apertura della sbarra per passare oltre. In alternativa, una volta al casello comunicano che non hanno i soldi per pagare e ritirano lo scontrino per poter saldare il debito in un secondo momento. Cosa che poi non fanno. Le manovre illecite - spiega la polstrada - vengono fotografate dai sistemi di controllo di Autostrade per l’Italia e le targhe inserite in una 'black list' che fa sì che, al successivo transito, il veicolo venga bloccato al casello con conseguente denuncia all’autorità giudiziaria".

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Padova usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento