menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Si "appoggiava" e metteva a disagio i bimbi sul bus: arrestato

Dopo gli episodi denunciati da alcune mamme a Padova, preoccupate della presenza di un signore sugli autobus di linea che si "toccava"e cercava il contatto con i minori, il pubblico ministero ha disposto gli arresti domiciliari

Il 58enne abruzzese, E.D.B, che alla fine di ottobre era stato fermato a bordo dell'autobus dalla squadra Volanti a seguito dei suoi atteggiamenti inquietanti nei confronti di minori, è stato tratto in arresto. Il pm del tribunale di Padova Vartan Giacomelli ha disposto la misura dei domiciliari per il reato di violenza sessuale a danno di minori.

I FATTI. L'uomo, residente a Padova, ogni giorno prendeva il bus e percorreva la tratta che dall'Arcella portava in centro. Una mamma aveva raccontato alla polizia che il 58enne, il 27 ottobre scorso, aveva "estratto" i propri genitali dai pantaloni, toccandosi e cercando di "appoggiarsi" alla figli 13enne, diretta a scuola.

"UN UOMO AVVICINA I BAMBINI SUL BUS". Lo stesso pomeriggio, la madre della ragazzina aveva raccontato l'accaduto ad altre mamme. Parlando con loro, emerse che la stessa situazione si era già ripetuta in passato, e sempre con le stesse modalità: l'uomo, sul bus, con i "gingilli" fuori, avvicinava indistintamente bambini e bambine. Alla polizia vengono segnalati due episodi distinti, cui presto si aggiungono le denunce di atre tre mamme.

IL BLITZ SUL BUS DEL MANIACO. Gli agenti avevano quindi deciso di intervenire e, si erano appostati alla fermata di via Giotto, in attesa del bus su cui abitualmente saliva il 58enne. Saliti a bordo, lui era lì, e le mamme non hanno faticato a riconoscerlo. Questa volta, l'abruzzese era "vestito", ma le testimonianze dei genitori gli erano valse una denuncia per atti osceni in luogo pubblico.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento