Venerdì, 12 Luglio 2024
Cronaca

Test negativi falsi per avere il Green pass e continuare a lavorare: indagati 3 docenti e un farmacista

Tre docenti, con la complicità di un farmacista, ottenevano esiti di tampone negativo senza essersi mai sottoposti al test. Così avevano il Green pass e potevano continuare ad andare a scuola

Tre docenti, con l’aiuto del farmacista, ottenevano Green pass falsi grazie a tamponi in realtà mai effettuati. Nella mattinata di lunedì 24 gennaio sono scattate le perquisizioni dei carabinieri nella provincia di Udine e a Padova.

Green pass falsi

L’indagine è coordinata dalla Procura di Udine che ha emesso cinque decreti di perquisizione nei confronti di quattro indagati. I carabinieri del Nas hanno perquisito le abitazioni di tre insegnanti che lavorano in diverse scuole di vari gradi della provincia di Udine e del farmacista loro complice. Sono accusati in concorso tra loro di falso in certificazioni e truffa ai danno dello Stato. L’indagine è partita nel novembre dello scorso anno e rientra nell’ambito delle verifiche circa la regolarità dell’esecuzione dei tamponi disposta dal Comando per la tutela della salute. Gli insegnanti ottenevano dal farmacista il certificato del tampone negativo senza però essersi mai sottoposti al test. Così ottenevano il Green pass per continuare a lavorare.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Test negativi falsi per avere il Green pass e continuare a lavorare: indagati 3 docenti e un farmacista
PadovaOggi è in caricamento