Allarme-pertosse all'ombra del Santo: tre neonate colpite dalla malattia infettiva

È accaduto negli ultimi giorni all'ospedale di Padova: la neonata più grave ha meno di un mese di vita ed è ricoverata in terapia intensiva

Suona l'allarme all'ombra del Santo: come riporta "Il Mattino di Padova", tre neonate sono state colpite da pertosse nell'ultima settimana all'ombra del Santo.

I casi

Il caso più grave riguarda una piccola venuta al mondo tre settimane fa (figlia di una coppia straniera, sembra non coperta dal vaccino): si trova ora ricoverata in terapia intensiva all'ospedale di Padova. Dove nella giornata di lunedì sono stati registrati altri due casi: due neonate, rispettivamente di due mesi e di due mesi e mezzo, sono difatti giunte al pronto soccorso pediatrico coi medesimi sintomi - vale a dire tosse, febbre e difficoltà respiratorie - e sono ora ricoverate in pediatria d'urgenza ma non in pericolo di vita. La pertossse è una malattia molto delicata che può causare anche danni irreversibili, ed è molto contagiosa poiché si può contrarre semplicementente attraverso le gocce di saliva espulse nell'aria con colpi di tosse e starnuti. Le tre bimbe colpite, infine, non sono coperte dalla vaccinazione obbligatoria in quanto scatta dal terzo mese di vita, ma i medici consigliano tanto alle donne in gravidanza quanto ai genitori già vaccinati di fare il richiamo dato che l'immunità tende a svanire col tempo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «Mi sono addormentato a casa della mia ragazza»: multa di 400 euro per il fidanzato ritardatario

  • Perde il controllo della bicicletta e viene travolto da un'auto: morto ciclista padovano

  • Albignasego: filmano e deridono il professore in aula, sospesi quindici studenti

  • Paolo Mocavero condannato, Roberto Baggio vince anche in tribunale

  • Incendio in un'abitazione a Padova: residente in ospedale con ustioni e problemi respiratori

  • «Bisogna rinviare il divieto di circolazione dei diesel Euro 4»: l'assessore scrive al ministro

Torna su
PadovaOggi è in caricamento