Cronaca Piazze / Piazza Duomo

Pestaggio in piazza Duomo, individuato e denunciato uno degli aggressori

Il 19 agosto era stato aggredito un trentenne padovano, noto startupper, che era in compagnia di due amici. Lo stesso ha riconosciuto il ventenne in centro ed ha avvisato la polizia

A riconoscerlo è stato lo stesso giovane aggredito, che camminando per il centro ha visto uno dei giovani che l'aveva preso a pugni. La polizia ha individuato uno dei responsabili del pestaggio avvenuto in piazza Duomo lo scorso 19 anni ai danni di un padovano di 30 anni e di due suoi amici. Nei guai è finito un ventenne moldavo che è stato denunciato e indagato per rapina e violenza. 

I fatti

Quella sera il trentenne stava consumando del cibo per asporto in compagnia quando uno straniero si è avvicinato per chiedere una sigaretta e, alla risposta negativa, si era allontanato. Poco dopo, si è di nuovo avvicinato al gruppo di amici un altro ragazzo straniero, il quale ha aperto lo zaino del padovano, rubando una sigaretta. Il 30enne  si è alzato, redarguendo lo straniero che per tutta risposta ha iniziato a colpire i giovani, aiutato subito dopo dall’altro straniero. All'arrivo delle forze dell’ordine gli aggressori si erano dileguati mentre le vittime si erano recati in pronto soccorso dove gli sono state diagnosticate ferite guaribili in una decina di giorni.

L'avvistamento

Giovedì sera il trentenne stava camminando per via Umberto I in compagnia dello stesso amico quando ha riconosciuto il suo aggressore all'altezza di Galleria Tito Livio, allertando immediatamente il 113. Pur avendo in un primo momento perso di vista l'uomo, poco dopo è riuscito a intercettarlo in un bar proprio mentre arrivano gli agenti delle volanti che l'hanno identificato, portato in questura e dopo alcuni accertamenti indagato per violenza e rapina. La squadra mobile sta proseguendo le indagini per identificare l'altro autore del pestaggio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pestaggio in piazza Duomo, individuato e denunciato uno degli aggressori

PadovaOggi è in caricamento