Teneva una pianta di marijuana alta quasi due metri sul balcone: un 44enne è finito nei guai

Gli agenti della polizia locale della Federazione del Camposampierese hanno sequestrato una pianta di marijuana e altra droga trovata all'interno dell'abitazione. Hanno anche segnalato un 16enne trovato con dell'"erba"

Teneva sul terrazzo una pianta di marijuana alta quasi due metri che ha destato l’attenzione degli agenti della polizia locale della Federazione del Camposampierese, coordinati dal nuovo commissario Filippo Colombara, che ha anche segnalato un 16enne che aveva della marijuana.

La pianta

Martedì 1 settembre un 44enne di Camposampiero è stato denunciato per coltivazione di sostanze stupefacenti. Durante un controllo, gli agenti hanno notato una pianta anomala sul balcone di un condominio di proprietà dell’istituto autonomo per le case popolari della provincia di Padova. Hanno deciso di capirne di più e hanno fatto delle fotografie con il teleobiettivo per poi passare alla perquisizione. Il 44enne, disoccupato e incensurato, aveva una pianta di marijuana di 1,80 metri sul balcone e altri 50 grammi in un armadio in fase di essiccazione. In casa c’erano anche delle pipe con tracce di “erba”, un narghilè, dei semi di canapa e delle buste di cellophane che probabilmente erano utilizzate per preparare le dosi. Tutto è stato sequestrato. L’uomo ha cercato di giustificarsi dicendo che la cannabis era per uso personale, per fare delle tisane.

La segnalazione

Nel pomeriggio di lunedì 31 agosto gli agenti della squadra motociclisti della Federazione sono passati per il parcheggio scambiatore della stazione di Piombino Dese e hanno fermato un sedicenne residente in provincia di Treviso. Il giovane era con alcuni amici e aveva poco più di mezzo grammo di marijuana, nascosto dentro un pacchetto di sigarette. La droga è stata sequestrata e i genitori del ragazzo sono stati informati del fatto: il 16enne è stato segnalato alla Prefettura di Treviso come assuntore.

I dati

Sono sempre più giovani i ragazzi trovati in possesso di droga. Il 25,6 per cento degli studenti italiani dichiara di aver utilizzato almeno una sostanza, l’1 per cento degli under 19 dice di consumare abitualmente eroina e uno su 4 dei consumatori abituali di cannabis ha iniziato a farsi prima dei 16 anni. Dai dati del nuovo piano regionale per le dipendenze del Veneto, recentemente approvato, lo scorso anno i servizi regionali del sistema socio-sanitario hanno preso in cura 10.051 persone, il 15% in più rispetto all’anno precedente.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I commenti

«Gli ottimi risultati che stiamo ottenendo sul territorio sono anche il frutto della nuova riorganizzazione che, voluta ed approvata da tutti i Sindaci, stiamo mettendo in atto proprio in questi giorni – dice il comandante Paolocci – La riorganizzazione prevede una migliore distribuzione del personale nei vari ambiti, con il risultato di avere più agenti in strada,  ed una maggiore attenzione alle competenze ed alle specialità del personale. Come in questo caso, dove gli agenti della sicurezza urbana hanno collaborato con quelli dell’ufficio di polizia giudiziaria, coordinati dal nostro nuovo ufficiale». Il presidente della Federazione Stefano Scattolin si è complimentato con il comandante Antonio Paolocci per il sequestro di droga: « La nostra Polizia Locale sempre più presente ed impegnata sul territorio nell'azione di contrasto al consumo di sostanze stupefacenti da parte dei nostri giovani e non solo, con queste operazioni dimostra ancora una volta l'elevata professionalità e  dedizione frutto di un'ottima predisposizione ed efficiente organizzazione della struttura che tutti i Sindaci della federazione convintamente sostengono per il bene della comunità».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid: primo caso di alunno positivo nel Padovano, classe e docenti in isolamento

  • «Dov’è la felicità? È molto lontana, è vicino a Padova», il meme diventa virale

  • Tragedia nella Bassa: bimba di un anno e mezzo muore investita dal nonno

  • Frontale tra una Punto e un furgoncino: 17enne padovana perde la vita

  • Crisanti smentisce Zaia: «Il modello Veneto è merito dell'Università di Padova»

  • È vero che i farmaci generici sono uguali a quelli di marca?

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PadovaOggi è in caricamento