rotate-mobile
Domenica, 2 Ottobre 2022
Cronaca

Picchia la moglie e costringe i figli a guardare: 40enne allontanato dalla casa familiare

L'uomo ha anche il divieto di avvicinamento. Oltre a picchiare la consorte, cercava di impedirle di recarsi al lavoro perché voleva che restasse a casa

Le botte, i calci, i pugni. L’umiliazione, gli insulti, le minacce. E i figli erano costretti ad assistere, testimoni della violenza del papà nei confronti della loro mamma. Un 40enne è stato allontanato dalla casa familiare e ha il divieto di avvicinamento alla moglie.

Il fatto

Giovedì 24 marzo la fine dell’incubo. La Squadra mobile ha allontanato un 40enne domiciliato a Padova dalla casa di famiglia: non potrà avvicinarsi alla moglie e ai suoi prossimi congiunti. È accusato di maltrattamenti. Dal maggio 2020 ha cominciato ad avere una condotta aggressiva, vessatoria, cattiva. E la sua vittima era la moglie. Le ha reso la vita un inferno. La seguiva al lavoro e cercava di impedirle di entrare in ufficio mettendola in imbarazzo e in difficoltà di fronte a colleghi e superiori. Lui voleva che stesse a casa, che badasse ai figli. Non aveva bisogno di lavorare. Ma era a casa che la bestia si mostrava in tutto il suo orrore. La picchiava e costringeva i loro figli piccoli a guardare. Guardare il papà che tirava calci alla mamma, che le faceva male, che la faceva sanguinare. A far scattare la molla che ha portato la donna a denunciarlo è stato il fatto che il marito non provvedeva alla famiglia, stava spesso fuori casa. E proprio in una delle occasioni in cui spariva, è andata alla polizia. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Picchia la moglie e costringe i figli a guardare: 40enne allontanato dalla casa familiare

PadovaOggi è in caricamento