rotate-mobile
Martedì, 6 Dicembre 2022
Cronaca Piazze / Via Roma

"Pietre d'inciampo" a ricordo degli ebrei vittime della Shoah di Padova

A memoria delle famiglie Gesses e Foà, al civico 48 di via Roma e al numero 15 di via Petrarca, sono stati posizionati dei sampietrini a cui è stata applicata una targa in ottone, ideati dall'artista Denmig

Inciampare nella storia, camminando per Padova. Nell'ambito delle iniziative del Giorno della Memoria promosse dall'amministrazione comunale, martedì 13 gennaio si è svolta la cerimonia di posizionamento delle "pietre d'inciampo", progetto ideato dell’artista tedesco Gunther Denmig.

IN VIA ROMA E PETRARCA. Si tratta di piccoli monumenti a ricordo degli ebrei deportati vittime della Shoah, incastonate sulla strada o sul marciapiede antistante la loro abitazione. L'artista realizza e cura personalmente l'installazione delle pietre. A memoria delle famiglie Gesses e Foà, all'altezza del civico 48 di via Roma e del numero 15 di via Petrarca, sono stati posizionati dei sampietrini a cui è stata applicata una targa in ottone, dove sono stati incisi il nome e l'anno di nascita, la data di arresto, la data e il luogo di deportazione e di morte delle vittime.

PROGETTO EUROPEO. Alla cerimonia erano presenti il sindaco del comune di Padova Massimo Bitonci e il presidente della comunità ebraica Davide Romanin Jacur. Dall'inizio del progetto sono decine di migliaia in tutta Europa le "Stolpersteine". In Italia l'iniziativa è stata introdotta nel 2010 a Roma, ed estesa negli anni successivi in altre città italiane.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Pietre d'inciampo" a ricordo degli ebrei vittime della Shoah di Padova

PadovaOggi è in caricamento