Martedì, 16 Luglio 2024
Cronaca

Encomio solenne consegnato a Padova a Pigliapoco: aveva salvato una donna che voleva uccidersi

Pigliapoco, secondo l'Arma, ha dimostrato sensibilità e coraggio, una grande determinazione nell'aiutare una giovane madre che stava per uccidersi

Coraggio e sensibilità. Queste le caratteristiche che l’Arma e l'opinione pibblica hanno riconosciuto a Martina Pigliapoco, carabinieri di San Vito di Cadore (Belluno), per aver salvato dal suicidio una donna. Al comando della legione carabinieri Veneto le è stato consegnato un encomio.

Il riconoscimento

Nella mattinata di venerdì 19 novembre Pigliapoco ha ricevuto un encomio solenne, consegnatole dal generale di brigata Giuseppe Spina, comandante della legione Veneto. Lo scorso 4 ottobre Pigliapoco ha convinto una giovane madre a non gettarsi da un ponte. Le ha parlato per ore con pazienza e sensibilità. «Evidenziando non comune spirito d’iniziativa e ferma determinazione – si legge nella motivazione del riconoscimento – non esitava a intervenire in soccorso di una donna che, dopo aver scavalcato la protezione di una passerella per escursionisti a circa 80 metri di altezza, minacciava di togliersi la vita lanciandosi nel vuoto. Nella gravità della situazione, con straordinario autocontrollo, eccezionale sensibilità e raro equilibrio, intraprendeva una prolungata ed efficace opera di mediazione, sino a conquistare la fiducia della donna, inducendola a desistere dal compiere l’insano gesto». 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Encomio solenne consegnato a Padova a Pigliapoco: aveva salvato una donna che voleva uccidersi
PadovaOggi è in caricamento