menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pistola taser, via alla sperimentazione in sei città italiane: c'è anche Padova

L'arma, in grado di immobilizzare una persona grazie a una scarica elettrica, verrà data in dotazione a alla Polizia

Un'alternativa alle arme tradizionali. E la sperimentazione parte anche da Padova: come riporta il "Corriere della Sera", la città del Santo è tra le sei scelte (insieme a Milano, Reggio Emilia, Caserta, Brindisi e Catania) per il test della pistola taser, che verrà fornita a poliziotti e carabinieri.

Come funziona

Il taser scelto sarà il modello "X2", in grado di sparara una scarica elettrica ad intensità regolare con durata controllata di 5 secondi. Dotata di sistema di mira con doppio puntatore laser (uno per ogni dardo), avrà la possibilità di colpire il bersaglio fino a sette metri di distanza con tanto di colpo di riserva.
Ogni poliziotto, inoltre, avrà sulla propria divisa una particolare telecamera a colori in hd (e modalità di visione notturna) che si attiva automaticamente non appena viene tolta la sicura dell’arma.

Richiesta a gran voce

La richiesta della pistola taser (in grado di immobilizzare una persona con una sola scossa) era stata avanzata proprio dagli agenti per diminuire i casi di collutazione con i fermati. Appena le forze dell'ordine avranno misurato gli effetti del dispositivo e soprattutto testato l’utilizzo si andrà a regime in tutta Italia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Politica

Il neo Presidente Masin: «Natura e turismo, così immagino il Parco Colli. Essere cacciatore non è in antitesi con questo ruolo»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento