menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Gli agenti della Polizia di Stato schierati all'Euganeo durante il match Padova-Verona

Gli agenti della Polizia di Stato schierati all'Euganeo durante il match Padova-Verona

É polemica sull'elicottero della polizia all'Euganeo: la replica della questura

Il questore di Padova, Paolo Fassari, risponde alle obiezioni sollevate dal sindacato in merito alla reale necessità dei un velivolo così dispendioso: «Evento delicatissimo»

A poche ore dall'attacco del Sap, la questura replica sul caso Padova-Hellas specificando i numeri relativi all'impiego delle forze in campo per la partita di serie B.

La polemica

Dopo il match disputato domenica pomeriggio allo stadio Euganeo tra le storiche rivali Calcio Padova ed Hellas Verona, il Sindacato Autonomo di Polizia ha diramato una nota ufficiale. Nel comunicato viene criticata la scelta del Dipartimento di pubblica sicurezza e della questura di impiegare un elicottero della polizia per vigilare sull'ordine pubblico dell'incontro, considerato a rischio. Una valutazione confermata dal questore Paolo Fassari, che difende la posizione adottata. Il Sap ha ritenuto ingiustificato l'impiego del mezzo aereo, considerando sproporzionato il costo di seimila euro l'ora rispetto alla rilevanza della partita. Una mossa pubblicitaria, secondo il sindacato, in contrasto con lo scarso utilizzo di uomini a terra: solo 20 appartenenti al II Reparto mobile (specializzato nell'ordine pubblico).

I numeri della questura

Fassari evidenzia invece la delicatezza dell'evento da presidiare e puntualizza circa la quantità di agenti schierati. «Oltre a disporre dell'elicottero» spigano da piazzetta Palatucci «il dipartimento ha assegnato 130 unità di rinforzo, di cui 60 appartenenti al Reparto mobile di Padova e Milano, che si sono aggiunti ai 100 operatori territoriali».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento