rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Cronaca

Rinforzi per la questura di Padova, Gabrielli: "Le condizioni oggettive lo impongono"

Il capo della polizia ha promesso nuovi agenti per il capoluogo euganeo il cui organico è fermo al 1989, a marzo potrebbero arrivare i rinforzi attesi da diverso tempo

Arriveranno nei prossimi mesi i rinforzi per la questura padovana. Ad assicurarlo il capo della polizia Franco Gabrielli che giovedì ad Aversa ha annunciato di voler incrementare l’organico del capoluogo euganeo, in sofferenza da diversi anni.

DA MARZO NUOVI ARRIVI.

“Caserta è una delle priorità per la nostra amministrazione- ha spiegato Gabrielli- rivedremo gli organici fermi dal 1989 ai tempi dell’unità d’Italia e di una polizia di stato che non esistono più. Lo faremo per tutte quelle realtà come Foggia, Bergamo, Padova, dove  le condizioni oggettive lo impongono”. Nella città del Santo ci sono al momento circa 1800 unità suddivise tra reparto prevenzione e crimine e reparto mobile, con un’età media di oltre 42 anni. A marzo del 2018 dalla scuola di formazione di polizia di Roma usciranno circa 600 nuovi agenti e più di qualcuno potrebbe essere inviato a Padova. Il commissariato Stanga ad esempio conta oggi solo 16 effettivi, il posto fisso all’ospedale solo cinque di cui 3 operativi nonostante negli ultimi anni la mole di lavoro sia aumentata.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rinforzi per la questura di Padova, Gabrielli: "Le condizioni oggettive lo impongono"

PadovaOggi è in caricamento