rotate-mobile
Cronaca Prato / Prato della Valle

I pericoli del web spiegati ai giovani dalla polizia postale: l'iniziativa "Una vita da social"

In Prato della Valle è arrivato il truck della polizia di Stato che sta facendo il giro d'Italia. Al suo interno si tengono lezioni per giovani e adulti su come difendersi dai pericoli del web

Formazione e sensibilizzazione. Nella giornata internazionale della donna la polizia di Stato ha organizzato due appuntamenti: in via Oberdan è stato posizionato un gazebo e gli operatori hanno dato informazioni sugli strumenti che ci sono per liberarsi dalla violenza sulle donne, e in Prato della Valle è arrivato il truck per educare giovani e meno giovani alle insidie del web.

Gazebo_violenza_donne_8_marzo-2

I pericoli del web

Martedì 8 marzo il truck della polizia di Stato che sta facendo il giro d'Italia si è fermato in Prato della Valle. All'interno ha fatto lezione una classe della seconda media della scuola Todesco. «Si tratta di una delle attività della polizia postale tra le più imporanti - ha detto il questore Antonio Sbordone - I giovani devono essere sollecitati a capire quali rischi si corrono e non abbandonare principi fondamentali. Uno strumento straordinario come il web non deve diventare uno strumento per farsi del male e far del male agli altri». Il primo dirigente della polizia postale del Veneto Sergio Russo ha aggiunto: «Nell'iniziativa "Una vita da social" c'è l'intenzione di spiegare agli adolescenti che il web è una grande potenzialità ma nasconde dell insidie che a volte possono portare a conseguenze grave».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I pericoli del web spiegati ai giovani dalla polizia postale: l'iniziativa "Una vita da social"

PadovaOggi è in caricamento