rotate-mobile
Giovedì, 9 Dicembre 2021
Cronaca

Il Popolo della Famiglia alla "guerra": "Giordani non risponde? Denuncia al Prefetto"

La diatriba sulla questione del sexy shop arriva sul tavolo del Prefetto: "Chiediamo una verifica dell'esercizio commerciale, la famiglia prima di qualsiasi guadagno"

Dopo la segnalazione inviata il 27 settembre scorso al Sindaco di Padova, Sergio Giordani, inascoltata, il Popolo della Famiglia ha inoltrato un esposto al Prefetto di Padova Renato Franceschetti, chiedendo una verifica dell’esercizio commerciale di Via Venezia.

LA PROTESTA

"Speravamo che il Comune prendesse posizione sulla richiesta inoltrata a proposito dell’oscuramento delle vetrine che espongono mercanzia pornografica. Purtroppo stiamo assistendo ad una vera e propria latitanza dell’amministrazione comunale, impegnata con tram, verde pubblico ed ospedale, che pur essendo argomenti importanti non possono esimere la giunta dall’esaminare le richieste dei cittadini. Ogni giorno davanti a quelle vetrine passano bambini e giovani nel percorso casa-scuola". Il Circolo PdF chiede: "Non meritano forse attenzione le preoccupazioni delle Famiglie? Per questo, abbiamo presentato l’esposto al sig. Prefetto di Padova, corredato di foto, chiedendo ulteriori verifiche a tutela dei minori. Il profitto economico non può venire prima di una sana sessualità e armoniosa crescita affettiva dei nostri figli. A Padova ogni giorno, ci sono i “terroristi del Bene Comune”: uomini e donne del PdF a difesa di Vita, Famiglia ed Educazione".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Popolo della Famiglia alla "guerra": "Giordani non risponde? Denuncia al Prefetto"

PadovaOggi è in caricamento